Il caso Ross da archiviare. "La violenza non c’è stata"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 4 febbraio 2015 – Adesso lo dice anche la procura della Repubblica: LaQuinton Ross è innocente. Per lui, accusato di violenza sessuale, è stata chiesta nei giorni scorsi la completa archiviazione. Le accuse che gli aveva rivolto una ragazza di 23 anni, marocchina, che frequentava dal settembre scorso, sono risultate inventate, formulate per vendetta contro il rifiuto del giocatore di permetterle di stare ancora con lui per quella sera.

L’ala-pivot di 23 anni della Vuelle insomma non ha violentato nessuno nella notte tra il 23 e 24 novembre scorso. Si è solo incontrato con la ragazza che frequentava in quel momento, hanno fatto l’amore ma poi lei voleva rimanere fino al mattino mentre lui non ne voleva sapere. ll giorno dopo doveva giocare e non cercava guai. Invece Ross ne ha trovati molti perché venne svegliato in piena notte dai carabinieri dopo l’arrivo in caserma della ragazza per denunciare una presunta violenza sessuale.

Il giocatore, portato dai carabinieri, riuscì a dimostrare che con quella giovane donna aveva avuto già altri rapporti sessuali in passato (testimoniato anche dai messaggini), ha potuto dimostrare che anche l’ultimo incontro non era stato diverso dai precedenti, ha potuto far testimoniare un suo compagno di squadra, Juvonte Reddic, che si era svegliato per il litigio in corso tra Ross e la ragazza che non voleva andarsene.

I carabinieri hanno poi recuperato il profilattico usato, ed è stato anch’esso la prova dell’assenza di violenza. Di fronte a questa serie di dettagli che certificavano il carattere di quell’incontro tra il giocatore e la ragazza, quest’ultima si è stizzita, rifiutandosi a quel punto di firmare la denuncia, conscia di andare incontro all’accusa di calunnia.

Che comunque ha avuto per aver indotto gli inquirenti ad indagare in base al suo racconto non veritiero. Anche per lei, la procura della Repubblica aveva aperto dunque un fascicolo ma la mancanza di una denuncia scritta ha portato gli inquirenti a chiudere la vicenda con una richiesta di archiviazione anche per la ragazza. Ora spetterà al gip vagliare e accoglierle (oppure no). Ma quel drammatico fuoriprogramma per Laquinton Ross, non si era rivelato una jattura. L’ala statunitense, fino a quella giornata non eccelso, divenne l’eroe della partita contro il Capo d’Orlando segnando il canestro vincente. Quel giorno sapeva di aver vinto due volte.

 

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - Gli operai Jp tornano a lavoro dopo molti mesi Successivo Lucia Annibali ricevuta dal Papa