Il Comune gela la onlus: cani, niente adozioni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 17 dicembre 2014 – Una storia di denunce e divieti. Al centro il destino di tanti cani in cerca di una casa. Circa 220 quelli che hanno trovato accoglienza nel canile di riferimento del territorio. Ogni Comune paga una retta giornaliera che solo Fermo si aggira sui 7-8mila al mese. Cifra che si potrebbe risparmiare o almeno ridurre se ci fosse una politica vera per favorire l’adozione degli animali. Con questo obiettivo si muove da Osimo l’associazione Amici animali onlus. Nel territorio di riferimento il canile è stato alleggerito di cani, che sono stati affidati a famiglie adeguate. I volontari si spostano in regione per dare una mano ai canili più affollati. Hanno tentato di farlo anche a Fermo. Invano.

«All’inizio l’ufficio ambiente del Comune ci ha dato il permesso di avvicinarci al canile per valutare i cani che potevamo facilmente affidare, ci saremmo occupati noi di tutto – raccontano i volontari –. In ogni caso chiedevamo di poter visionare la situazione. Abbiamo sentito anche l’assessore al bilancio. L’assessore all’ambiente ci ha fatto un sacco di domande e ci ha chiesto dove dovevamo portare i cani e che intendevamo farne. Non ci hanno firmato il permesso per entrare nel canile, ma ci siamo passati ugualmente, perché dal Comune di Grottazzolina avevamo invece indicazione per prendere in affido i cani. Ci ha accolto il gestore del canile in termini tutt’altro che amichevoli e ci siamo rivolti ai carabinieri, ai quali abbiamo sporto regolare denuncia. Per tutta risposta ci è arrivato anche un fax dal Comune, che di fatto ha bloccato le adozioni, come se fosse una prerogativa dei Comuni farlo. Siamo veramente allibiti e pronti a fornire tutte le informazioni e certificazioni necessarie per il nostro lavoro, che è ampiamente noto nel territorio e ha dato un’efficace risposta al randagismo. Lo facciamo per i cani e magari per dare una mano ai Comuni che dicono sempre di avere dei grossi problemi economici. Ma forse Fermo non è tra questi».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Genga, scontro frontale, statale 76 nel caos. Un ferito e code interminabili, imbottigliato anche il presidente Spacca Successivo Maltempo, Misa ingrossato Scattati i controlli agli argini