Il funerale di Niko Tirabasso, gli amici e i familiari: "Il tuo sorriso vivrà con noi"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Montappone (Fermo), 29 luglio 2015 - Un giorno di dolore, di silenzio e di sincero affetto nei confronti di Niko Tirabasso e della sua famiglia. La chiesa di San Giorgio non è riuscita a contenere tutte le persone tra familiari, amici, colleghi di lavoro e semplici conoscenti, che ieri hanno partecipato ai funerali del 32enne. Presenti anche i sindaci di Montappone, Massa Fermana e Monte Vidon Corrado. Una folla silenziosa che ha accompagnato Niko per l’ultima volta, ha applaudito e pianto alla lettura dei pensieri del fratello della vittima, Diego, e dalla fidanzata Susanna. Alle 17 di ieri è iniziata la funzione per dare l’addio al 32enne deceduto sabato mattina in seguito a un incidente d’auto, mentre stava tornando a casa dopo aver trascorso una serata con alcuni colleghi. Sulla bara un cuscino di fiori bianchi e una foto.

«Oggi è una giornata di grande dolore – ha detto nell’omelia don Andrea Andreozzi – per la perdita di una persona cara, perché perdiamo un pezzo del nostro futuro. Ma Niko significa vittoria, la vittoria di Cristo sulla morte. Siamo creature fragili, proprio come questi fiori, ma siamo preziosi a Dio. La morte non può essere l’ultima parola, come il seme cade nella terra e muore per dare frutto, così Niko ha sancito il suo passaggio ad una vita piena. Seppur nella sua giovane vita ha lasciato tracce di affetto e di amore verso tutti noi». Al termine della funzione sono state lette alcune parole per ricordare il 32enne.

Il sindaco, Mauro Ferranti, ha ricordato l’impegno e l’umiltà di Niko, maturo, responsabile e impegnato nel lavoro, invitando la camunità a restare vicino alla famiglia. Alle lettere di alcuni amici è seguita quella del fratello Diego: «Non riesco e non voglio credere che sia potuto capitare veramente, avevamo tante cose da fare insieme e ora? Anche se litigavamo e a volte ti facevo arrabbiare, dopo due minuti eravamo più legati di prima. Con te se ne è andata una parte di me. Dammi la forza per andare avanti, aiutami come sempre tu hai saputo fare. Ti voglio bene, sarai sempre nel mio cuore». «Non te ne sei andato – le parole della fidanzata –, sei solo nella stanza accanto, chiamami come facevi sempre. Ho trascorso metà della mia vita vicino a te, sono stata la ragazza più fortunata del mondo. Ti amerò per sempre».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente IL METEO DI OGGI A FABRIANO E NELLE MARCHE -by il Borghigiano Successivo Scontro tra furgone e suv, due feriti: conducente estratto dalle lamiere