Il giovane, dopo un’accesa discussione, tra le mura domestiche, si è chiuso in casa

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

– PORTO SANT’ELPIDIO –

ATTIMI di tensione ieri mattina in via Cinque Giornate. Una lite in famiglia, più furibonda del normale, scatenatasi intorno alle 10,30, tra madre e figlio è poi degenerata con il ragazzo che si sarebbe chiuso in casa impedendo alla mamma di rientrare. Dopo inutili e ripetuti tentativi fatti per farsi aprire la porta dal figlio, la donna preoccupata ha dato l’allarme e chiamato i vigili del fuoco (sono arrivati quelli di Civitanova Marche).

SUL POSTO sono intervenuti anche i carabinieri allertati da alcuni vicini, forse per i toni fin troppo accesi della litigata avvenuta tra le mura domestiche della palazzina in via 5 Giornate. Qualcuno deve aver chiamato anche il 118 e lungo la via sono arrivate l’ambulanza della Croce Verde e l’automedica della Croce Azzurra. Uno spiegamento di forze che ha attirato l’attenzione dei residenti, molti dei quali sono scesi in strada per capire cosa stesse accadendo.

IN REALTÀ, non c’è stato alcuno sfondamento del portoncino da parte dei vigili del fuoco in quanto, alla fine, lo stesso ragazzo ha aperto la porta alla madre e ai carabinieri e non c’è stato bisogno neppure dell’intervento della Croce Verde visto che il giovane ha rifiutato ogni soccorso. I carabinieri della Compagnia di Fermo sono rimasti sul posto un po’ più a lungo, per accertamenti. Ad allarme rientrato e situazione sotto controllo, hanno lasciato l’abitazione.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente «Flavia Pennetta e Roberta Vinci giocarono su questi campi» Successivo Ascoli, abbonamenti a quota 2.500