Il grande cuore dei fanesi batte per #Marta4Kids

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino) 3 aprile 2016 – Il grande cuore di Fano batte per #Marta4Kids. E’ partito ieri da Bassano del Grappa (Vicenza) il viaggio a piedi di Christian Cappello per i bimbi malati di fibrosi cistica, che farà tappa nella città della Fortuna il 10 gennaio prossimo. La storia di Christian, che ha trasformato la sua tragedia in una risorsa per tanti, si intreccia così con altre 324 storie tra cui quella dei fanesi Deborah De Angelis e suo marito Henry, una delle 324 famiglie italiane che gli offriranno un letto in cui dormire in ciascuno dei 324 giorni che verranno a partire da ieri, 2 aprile, data in cui sarebbe dovuto nascere suo figlio Leonardo se la moglie Marta che lo aveva in grembo non fosse morta in sala parto la mattina del 29 dicembre scorso.

“Ho letto la sua storia e mi sono incuriosita – spiega la De Angelis, 34enne assistente sociale – Così ho iniziato seguire il suo blog e mi è venuto naturale offrirmi di ospitarlo. E’ una cosa che a me non costa niente, ma per lui vuol dire tanto”. Quella di Christian è una storia che tocca tutti, in maniera particolare la De Angelis che ha vissuto una cosa simile… “Christian ha 39 anni e per vivere gestisce blogdiviaggi.com, pagine internet curate da sempre assieme a Marta. Con lei avrebbe voluto girare il mondo, ma il destino ha scritto pagine diverse. Ora nella data simbolica in cui sarebbe nato loro figlio, Christian intraprende un viaggio con una media di venti chilometri al giorno, per un totale di 3.973 chilometri. Aggiornamenti continui sui social (parola chiave #Marta4kids) e sul blog che è il punto di riferimento per fissare appuntamenti con chi vorrà partecipare al progetto anche marciando per un tratto di strada o per chi vorrà fare una donazione attraverso la onlus (nascente) Marta4kids che sosterrà la ricerca contro la fibrosi”. Questo è l’iban per gli eventuali versamenti: IT48X0200860260000104117188.

Un giro anti-orario della Penisola con due spostamenti in traghetto per raggiungere Sardegna e Sicilia. Il ritorno a Bassano giovedì 16 febbraio 2017 stando ai calcoli. “Il 10 gennaio farà tappa a casa mia – spiega la De Angelis -. Verrà da San Costanzo e arriverà a Fano. Da qui riprenderemo il cammino insieme il giorno dopo, verso Pesaro. E chi vorrà si potrà unire a noi. Christian si porta dietro pochissime cose, uno zaino che però riempirà man mano di un sacco di emozioni e contributi delle persone che incontrerà nel cammino. Ed io e mio marito siamo felici di essere parte di quella emozione. Non capita spesso di far qualcosa di bello per gli altri“. La De Angelis ha già contattato l’amministrazione comunale per organizzare un evento ‘Fano cammina per la solidarietà’. “Stiamo ragionando per una serata pubblica, in cui lui possa raccontare la sua storia – conclude la De Angelis che è anche ‘felicitatrice’ del Sente-Mente project – con contributi di professionisti che spiegano come è importante un atteggiamento propositivo per affrontare il dolore e trasformarlo in qualcosa di positivo”.  

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Esce di strada e finisce in torrente Successivo Lutto nel mondo del calcio, addio a Cesare Maldini