Il Grosseto spaventa l’Ascoli, Altinier rimette le cose a posto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Carlino borghigiano

Ascoli Piceno, 30 novembre 2014 – Sfuma la vittoria ma almeno la ‘bestia nera’ è domata. Il Grosseto, come aveva fatto ben cinque volte, prova a portare via l’intera posta, Altinier lo riprende a 5 minuti dal termine e regala al Picchio un punto tutto sommato positivo. La gara si conferma subito bella tosta per i padroni di casa. Gli spazi per colpire sono pochi e comunque i cross di Mustacchio e Chiricò non trovano nessuna testa pronta alla deviazione vincente.

Dall’altra parte gli uomini di Padalino sfruttano la rapidità dei centrocampisti, Gambino in primis, e scavalcano non di rado la mediana bianconera approfittando anche dell’uscita dal campo dell’acciaccato Pirrone, sostituito da Gualdi. La retroguardia ascolana però regge bene e Lanni deve intervenire una sola volta in uscita. La prima frazione si accende negli ultimi minuti, quando il Picchio schiaccia i toscani nella propria metà campo e costringe Mangiapelo agli straordinari in un’atmosfera bollente.

Nella ripresa la pioggia sul Del Duca cade sempre più abbondante e Petrone inserisce la trazione integrale. Fuori i piedi raffinati di Berrettoni, dentro l’ariete Altinier. Arrivare col pallone in area, però, resta un’impresa e i pericoli maggiori restano quelli creati dalla distanza. Il primo a provarci è Chiricò, Mangiapelo salva. Luco Martinez risponde dall’altra parte, fuori di poco. Il talento salentino torna a provarci, punizione dai 30 metri che accarezza l’esterno della rete.

A un quarto d’ora dal termine il colpo di biliardo di Torromino va a segno: contropiede impeccabile, difesa bianconera presa in controtempo, il numero 11 indovina la traiettoria giusta e gela il Del Duca. È un montante allo stomaco e i bianconeri impiegano qualche minuto per riprendersi. Petrone inserisce Carpani, mediano fortunello capace di esaltarsi proprio in situazioni come questa. A trovare il gol, però, non è il giovane di Porta Cappuccina ma ancora una volta Christian Altinier: Gualdi lavora un bel pallone, Perez mette al centro e l’ex Portogruaro fulmina Mangiapelo. Pericolo sconfitta scampato, il Del Duca si infiamma e spinge per il gol della vittoria. La squadra di Padalino però si chiude bene e la gara termina 1-1.

 

Il tabellino

Ascoli - Grosseto 1-1

Ascoli (4-2-3-1): Lanni; Avogadri, Mori, Mengoni, Dell’Orco; Addae, Pirrone (16’pt Gualdi); Mustacchio, Berrettoni (11’st Altinier), Chiricò (34’st Carpani); Perez. In panchina: Ragni, Pelagatti, Cinaglia, Carpani, Margarita. All. Petrone.

Grosseto (3-5-2): Mangiapelo; Mariotti, Morero, Monaco; Formiconi, Verna (20’st Elez), Okosun, Torromino, Boron; Gambino (28’pt Martinez, 45’st Finazzi), Pichlmann. In panchina: Berardi, Varricchio, Burzigotti, Finazzi, Giovio. All. Padalino.

Arbitro: Amoroso di Paola

Reti: 32’st Torromino (G), 40’st Altinier (A)

Note – Ammoniti Mori, Berrettoni, Perez (A), Boron, Mangiapelo, Okosun (G). Angoli: 6-2. Recuperi: 4’pt e 3’st. Spettatori 5515.



I commenti sono chiusi.