Il lancio di Maria Bianca Peonia. Amputata, ma non del coraggio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 17 agosto 2015 – Si è tuffata senza paura da oltre 4mila metri di altezza. Una prova di coraggio straordinaria quella compiuta nei giorni scorsi dalla 17enne Maria Bianca Peonia, residente a Gradara, che si è gettata (in tandem insieme ad un istruttore) con il paracadute da un’aeroplano in volo nei cieli di Fano. Straordinaria anche perché Maria Bianca ha deciso di lanciarsi nel vuoto senza una gamba. Rimasta coinvolta sei anni fa in un gravissimo incidente stradale, la giovane è stata infatti costretta a sottoporsi a un’operazione di amputazione transfemorale.

Da allora la sua vita continua grazie all’ausilio di una protesi. Anche se priva di un arto, Maria Bianca non ha però mai perso lo sprezzo del pericolo e la sua vitalità: così quando il fidanzatino Michele gli ha chiesto cosa volesse per il suo 17esimo compleanno, lei, senza alcuna esitazione, ha subito risposto: un lancio con il paracadute.

A fare il tifo per lei, a terra, c’era la mamma, Marika Andreini, del ‘Sushi Corner’ di Cattolica. «Nonostante la sua disavventura – spiega – mia figlia Maria Bianca non si è mai arresa, dimostrando a tutti che nulla è impossibile, anche se il destino ti ha privato di una gamba e le tue azioni sono limitate. Maria Bianca mi ha detto di aver avuto un po’ paura mentre saliva con l’aereo ad alta quota, anche perché la carlinga era molto stretta e quando si è aperto il portellone il risucchio d’aria le ha fatto venire i brividi.

Poi però si è lasciata andare e assieme all’istruttore si è lanciata di sotto. Una volta atterrata, mi ha subito detto che è stata una delle esperienze più belle della sua vita».

«Mia figlia – prosegue la signora Andreini – collabora con un’associazione denominata ‘Art4Sport’, che aiuta i bambini amputati a riabilitarsi attraverso lo sport. Inoltre al suo fianco c’è sempre il suo fidanzato, Michele, che la aiuta quotidianamente e la supporta in tutto ciò che fa».

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ladro di biciclette in trasferta: incastrato dai vicini del derubato Successivo Manomettono il contatore della luce: due anziani turisti nei guai