Il Monticelli ferma la capolista Samb

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 7 febbraio 2016 – Botta e risposta tra Monticelli e Samb allo stadio Del Duca, al termine di un match divertente ma non troppo emozionante. Accade tutto nel finale del primo tempo, con il vantaggio ospite realizzato al 44’ da Palumbo e l’immediato pareggio di Traini.

Poi, nella ripresa, a dominare sono soprattutto la paura di perdere e il nervosismo, con lo spettacolo che lascia un po’ a desiderare.

La Samb scende in campo con gli stessi uomini che nell’ultimo turno hanno battuto la Vis Pesaro, con il tridente d’attacco composto da Palumbo, Sorrentino e Titone. Il difensore Baldinini, reduce da un infortunio, non va neanche in panchina.

Per il Monticelli, invece, Stallone deve rinunciare allo squalificato Margarita, sostituito da Filiaggi nel reparto offensivo, formato anche da Petrucci e Galli. A centrocampo, invece, c’è Traini al posto del giovane Matinata non al meglio della condizione, mentre in difesa Canali viene spostato a destra con Vallorani in panca.

La gara è subito divertente, con la Samb che ha in mano il pallino del gioco. Al 10’, però, la prima occasione è per la formazione ascolana, con Filiaggi che non arriva per una questione di millimetri sul preciso cross di Petrucci. I rossoblù rispondono al 16’ con il pallonetto di Sabatino, che prova ad approfittare di un’uscita imprecisa di Mecca, ma la palla termina ampiamente sul fondo. Al 25’ è ancora il Monticelli a sfiorare il gol, con il colpo di testa di Filiaggi, sugli sviluppi di un corner, che però è centrale e viene neutralizzato agevolmente da Pegorin.

Tre minuti dopo Galli cade in area e reclama il rigore per una trattenuta, ma l’arbitro lascia giocare. Nella parte finale di frazione, però, la Samb chiude nella propria metà campo i biancoazzurri e al 38’ Mecca di mette i pugni sulla punizione di Barone. Al 44’ la capolista passa con Palumbo che, pescato in area da Raparo, supera il portiere con un tocco preciso. Sul capovolgimento di fronte, però, il Monticelli conquista un prezioso calcio d’angolo, sui cui sviluppi Alijevic spizza e Traini risolve in mischia, rimettendo il punteggio in parità. Nella ripresa, la Samb ci prova subito al 4’ con una conclusione a giro di Titone, che però è fuori misura.

I padroni di casa, ovviamente, agiscono di rimessa e si rendono pericolosi con un paio di conclusioni dal limite di Petrucci che non impensieriscono più di tanto Pegorin. La Samb, con il passare dei minuti, perde il brio iniziale e per il Monticelli non è difficile controllare partita e risultato. Matteo Porfiri MONTICELLI (4-3-3): Mecca; Canali, Sosi, Adamoli, Monaco; Gesuè (19’st Matinata), Alijevic, Traini (28’st Vallorani); Petrucci, Galli, Filiaggi. A disp.: Orsini, Stangoni, Ricci, Oddi, Ippolito, Poli, Amelii. All. Stallone. SAMBENEDETTESE (4-3-3): Pegorin; Montesi (5’st Pettinelli), Salvatori, Conson, Flavioni; Sabatino, Barone (32’st Fioretti), Raparo; Palumbo, Sorrentino (37’st Candellori), Titone. A disp.: Mazzoleni, Tagliaferri, Casavecchia, Forgione, Pezzotti, Gavoci. All. Palladini. Arbitro: Pedretti di Lovere. Reti: 44’pt Palumbo, 46’pt Alijevic. Note: spettatori 800 circa; ammoniti Traini, Raparo, Flavioni, Sabatino, Petrucci; corner 4-8; recupero 1’ e 4’.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Il carico si sgancia dalla gru e gli si rovescia addosso, è gravissimo Successivo Via degli ebrei, sfregio alla targa