Il museo d’arte sul mare si arricchisce

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedetto (Ascoli), 15 giugno 2015 – Il museo d’Arte sul Mare – MAM, vale a dire le opere realizzate sulla passeggiata del molo sud, ora conta 146 sculture ad alto rilievo e a tutto tondo e 17 grandi murali. Sabato, alla presenza del sindaco Giovanni Gaspari, dell’assessore alla Cultura e al Turismo, Margherita Sorge, del consigliere Pierfrancesco Morganti e di numerosi cittadini e turisti, Piernicola Cocchiaro, direttore artistico della manifestazione e presidente dell’associazione ‘L’altrArte’ che da 19 edizioni cura il Simposio internazionale d’arte, oggi ‘Pittura & Scultura Viva’, ha presentato le nuove opere: quattro sculture e tre murali (guarda le foto). Alla cerimonia, per illustrare brevemente il significato del lavoro svolto, hanno partecipato gli artisti, tutti italiani, invitati all’edizione 2015 . Per la sezione ‘scultura’, Antonio De Marini di Giulianova, Pietro De Scisciolo di Bari, Bruno Pon di Carrara e Donato Gentili di Grottammare. Per la sezione ‘pittura’, gli street artists Gio Pistone da Roma, Luca Flebo Tayebian di Grottammare e il collettivo Orticanoodles di Milano.

Quest’ultimi sono già impegnati a realizzare un altro ‘grande muro’ sulla facciata delle palazzine dell’Ente Regionale per l’Abitazione Pubblica (Erap) di via Gronchi, nel quartiere Agraria, accanto al murale già creato nel 2014 da Zed1. Tempo permettendo, l’opera, dedicata al fumettista sambenedettese Andrea Pazienza, sarà conclusa entro sabato 20 giugno. «E’ una delle attrazioni più suggestive della città – dichiara il sindaco Gaspari – uno spettacolo unico per la composizione che unisce mare, scogliere e arte. Poi dall’anno scorso, con un felice contagio, il simposio si è esteso alla città e un nuovo murale colorato decorerà quest’anno la parete di un altro edificio in zona Agraria, andando a riqualificare l’intero quartiere. Ringraziamo Piernicola Cocchiaro – la conclusione di Gaspari – che, con la sua associazione e l’aiuto di Fabrizio Mariani, con una brillante intuizione avuta ben 19 anni fa, è riuscito oggi a trasformare la massicciata del molo sud in una galleria d’arte a cielo aperto». Indiscutibilmente soddisfatto il presidente dell’associazione ‘L’AltrArte’ che ha già in cantiere l’edizione 2016.

 

Pasquale Bergamaschi



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Travertino protagonista nel weekend con l’esposizione in piazza Ventidio Basso Successivo Fabriano - Pioggia e infiltrazioni: infiorata danneggiata