Il Papa a Lampedusa per chiedere scusa: 15mila persone in strada per accoglierlo

Il Pontefice sull’isola simbolo dell’immigrazione. Il sindaco: “Visita storica”. La messa avrà un carattere penitenziale, quasi un rito funebre per le vittime dell’immigrazione. Boldrini: “Rafforzare soccorso in mare”

PAPA FRANCESCO è atterrato a Lampedusa per il primo viaggio apostolico del suo Pontificato. Tra i momenti salienti della visita, di grande valenza simbolica per il Pontefice, il lancio nelle acque al largo dell’isola di una corona di fiori in memoria di quanti hanno perso la vita in mare durante le traversate dall’Africa.

A Punta Favarolo Francesco incontrerà i migranti e la comunità di Lampedusa e Linosa. Poi celebrerà la messa nel campo sportivo in contrada Arena: una funzione con una chiara connotazione penitenziale, con preghiere tratte dal messale “per la remissione dei peccati”, e con paramenti viola, il tutto in un rito estremamente sobrio. A pochi metri, il cimitero dei barconi affondati, un luogo simbolico. Così che la messa quasi diventerà una celebrazione funebre per le vittime dell’immigrazione. Poco prima delle 14.00, il rientro a Roma.

(Fonte Repubblica.it)

Precedente Successo per il Revaivol della città anni 70. Sarà appuntamento fisso. Successivo Indesit, rabbia in strada