Il papà della Pimpa si racconta a Macerata

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 7 novembre 2015 – Basta una matita e un foglio bianco e, anche nel bel mezzo di una cena, il maestro Francesco Tullio Altan dà sfogo alla sua fantasia e ripropone due dei suoi personaggi più famosi: la Pimpa e l’operaio metalmeccanico comunista Cipputi.

Altan, uno dei vignettisti più famosi d’Italia, è stato ospite ieri pomeriggio alla biblioteca Mozzi Borgetti nell’ambito dei festeggiamenti per il 150° anniversario della nascita di Gabriele Galantara, organizzati dal Centro studi Galantara in collaborazione con i Comuni di Montelupone e Macerata, il sostegno della Fondazione Carima e della Regione.

Intervistato dal giornalista Alessandro Feliziani e dal vignettista Melanton Altan ha ripercorso i suoi esordi, raccontando che la Pimpa nacque nello stesso momento in cui nacque sua figlia. «Prima di allora – confessa Altan – non avevo intenzione di occuparmi di personaggi per bambini».

Il fumettista si è intrattenuto in serata al ristorante ‘La Volpe e l’uva’ e non si è sottratto ai diversi ospiti che gli hanno chiesto di realizzare i suoi disegni più famosi.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Monteprandone, anziano si impicca nel garage della propria abitazione Successivo Fabriano - I commercianti: «Via Ramelli chiusa, affari a picco»