Il Piceno stenta ancora

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli Piceno, 12 gennaio 2015 – Il Piceno stenta a ripartire e i suoi ragazzi sono quelli che hanno più difficoltà a trovare un lavoro. Il triste primato della disoccupazione giovanile nella nostra priovincia, ben al di sopra, già dal 2013, della media nazionale non lascia presagire nulla di buono e va a sommrarsi ai tanti, troppi, che in questi anni l’occupazione l’hanno perduta con la chiusura delle fabbriche. Insomma, una situazione difficile che appare ancora senza sbocchi se non quello di migrare altrove.

Pure, qualche segnale, qualche briciola di speranza c’è e il Carlino sta tentando di raccontarlo. La prima buona notizia di questa settimana che va a chiudersi è che i saldi, glia attesissimji saldi post festivi, sono andati meglio del previsto. Una piccola boccata d’ossigeno per i commercianti che in molti casi erano allo stremo. L’altra bella scoperta del nostro giornale è che alcuni dei giovani di cui sopra si stanno rimboccando le maniche e sembra non abbiano nessuna intenzione di mollare la terra natia. Parliamo degli ideatori dell’associazione «Uscire dal medioevo ascolano», giovani laureati e ricercatori che al momento vivono all’estero, ma che è ad Ascolio che stanno riunendo persone e progetti per tornare a sperare. Bravi.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - Indesit, Galli: "Ora basta escludere il Comune" Successivo Incidente tra le vie Roma e S.Martino Senza pace l'incrocio maledetto