Il Primo maggio: storia e significato di una ricorrenza

primo-maggio

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG – Il blog si ferma nei giorni 1, 2, 3 Maggio 2015 (aggiorneremo soltanto le ultime news di cronaca delle Marche, le news di Fabriano saranno disponibili a partire da lunedì 4 Maggio). Buon proseguimento di giornata a tutti i lettori e lettrici del blog. Di seguito vi proponiamo un articolo del significato e della storia del 1 Maggio, tratto dal sito http://www.storiaxxisecolo.it/.

Il 1 Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione.
“Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire” fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran parte del movimento sindacale organizzato del primo Novecento. Si aprì così la strada a rivendicazioni generali e alla ricerca di un giorno, il primo Maggio, appunto, in cui tutti i lavoratori potessero incontrarsi per esercitare una forma di lotta e per affermare la propria autonomia e indipendenza.

Le origini

Dal congresso dell’Associazione internazionale dei lavoratori – la Prima Internazionale – riunito a Ginevra nel settembre 1866, scaturì una proposta concreta: “otto ore come limite legale dell’attività lavorativa”.
A sviluppare un grande movimento di lotta sulla questione delle otto ore furono soprattutto le organizzazioni dei lavoratori statunitensi. Lo Stato dell’Illinois, nel 1866, approvò una legge che introduceva la giornata lavorativa di otto ore, ma con limitazioni tali da impedirne l’estesa ed effettiva applicazione. L’entrata in vigore della legge era stata fissata per il 1 Maggio 1867 e per quel giorno venne continua a leggere>>>

Precedente Recanati, fanno esplodere un bancomat e se ne vanno con 30 mila euro Successivo I Camillas in semifinale a Italia’s Got Talent