Il responso delle cipolle di Urbania. Primavera tiepida e un’estate calda

IL BORGHIGIANO FABRIANO

tmp_26520-20150125_cipolle674387847

E’ stata la notte delle cipolle. Emanuela Forlini si è alzata all’alba per leggereil responso sul meteo del 2015. “Le cipolle – spiega – presentano un’insolita patina lucente di umidità: i granellini di sale infatti hanno stentato a sciogliersi.Un segno del tutto particolare. I giorni contarecci registrati nel mese di gennaio che è stato mite (ovvero l’1, il 12 e il 24 gennaio) prevedono che il 2015 sarà un anno con temperature un po’ sopra le medie stagionali e con precipitazioni meno abbondanti degli anni scorsi. Le cipolle dicono che i mesi dell’anno nuovo si presenteranno, a volte, con alternanze climatiche atipiche e con aspetti di relativa instabilità”. E le stagioni? “Inverno: dai giorni della merla l’inverno comincerà a farsi sentire con giornate dalle temperature più rigide, gelate e precipitazioni anche nevose. Primavera: salvo episodi di instabilità sarà connotata da belle giornate e temperature miti. Estate: sarà bella con e soltanto marginalmente interrotta da piovaschi e giorni variabili. Autunno: la stagione autunnale sarà caratterizzata da una relativa scarsità di precipitazioni”. I mesi: “Gennaio ha aperto il 2015 con temperature miti, salvo questi ultimi giorni che segneranno il ritorno dell’inverno. Febbraio: mese dai giorni freddi, gelo e precipitazioni anche nevose. Marzo: variabile con le alternanze tipiche del mese, specie nell’ultima quindicina. Aprile: prevalenza di belle giornate primaverili. Maggio: bel tempo. Giugno: buon inizio dell’estate, soltanto marginali presenze di piogge. Luglio: variabile nell’ultima parte del mese con piovaschi, ma quasi sempre bello. Agosto: caldo e bel tempo, con qualche eccesso di umidità. Settembre: variabile, tendente al bello. Ottobre: modeste piogge e qualche instabilità. Novembre: variabile, specie nella prima parte del mese. Dicembre: giornate serene con temperature fredde e gelate”.

FONTE IL CCRRIERE ADRIATICO 

Precedente Ecco il verdetto delle meteo-cipolle d’Urbania Successivo La Vis Pesaro non graffia la Fermana: 0-1