Il sindaco Seri agli studenti: "Che la scuola sia palestra di vita"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino) 13 settemrbe 2015 – Il sindaco di Fano Massimo Seri, alla vigilia del primo giorno di scuola di migliaia di studenti fanesi (esclusi i ragazzi del Liceo Scientifico Torelli dove le lezioni riprenderanno il 21 settembre, a causa del ritardo nei lavori di bonifica dall’amianto intrapresi a giugno dalla Provincia di Pesaro e Urbino, proprietaria dello stabile), ha scritto una lettera di auguri ai ragazzi che si apprestano a cominciare un nuovo anno scolastico.  Eccola:

“A nome dell’Amministrazione comunale rivolgo, in occasione del primo giorno di scuola, un affettuoso saluto alle bambine e ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi che si avviano a iniziare questo anno scolastico 2015/2016. In particolare ai più piccoli che entrano per la prima volta nel mondo della scuola e a chi intraprende un nuovo corso di studi auguro una partenza serena e pienamente corrispondente alle proprie aspettative. 

Faccio a tutti gli studenti un grande “in bocca al lupo”: possiate vivere con entusiasmo la vita scolastica, il tempo dello studio e delle amicizie, il rapporto con i vostri compagni ed insegnanti. L’augurio è che la scuola sia per voi ogni giorno quella palestra di vita che allena al rispetto delle regole, alla cura delle relazioni e alla scoperta dei propri talenti. Agli insegnanti, ai dirigenti e a tutto il personale della scuola giunga rivolgo il più caro augurio di buon lavoro.  

Sono convinto che tutti insieme, ognuno per le proprie competenze, nel rispetto dei ruoli e nella reciproca fiducia, sapremo collaborare alla missione forse più difficile ma anche più entusiasmante che esista: formare qui ed ora le cittadine e i cittadini che insieme a noi renderanno nei prossimi anni Fano una città migliore, più aperta, più inclusiva, più solidale”.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente La Samb va sotto, ma reagisce: battuto l’Avezzano e primi tre punti in tasca Successivo Vis ko a Isernia, e la classifica piange già