«Il sindaco si è dimesso», «Scomparso un nostro amico»: l’ironia dei pesci d’aprile

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 1 aprile 2016 – Il pesce d’aprile ormai è una tradizione e non gli resiste proprio nessuno. Una città su tutte dove l’ironia corre velocemente è Ancona. Nel gruppo ‘Sei di Ancona se…’ si è sparsa la notizia delle dimissioni del sindaco Valeria Mancinelli, ma ovviamente falsa. Qualcuno, però, ci ha creduto, correndo a controllare la notizia sui siti online.

Nemmeno Jesi è immune: è stato presentato in rete (dal sito viaroma.info) un ambizioso progetto bio-ecologico per la pulizia delle mura cittadine. «Niente più glifosate, considerato pericoloso per la salute, né oli essenziali, che pure sembrano dare qualche risultato. Sarebbero stati cinque temerari mammiferi, gli stambecchi portati nella città di Federico II direttamente dal Gran Sasso a occuparsi di sradicare l’antiestetico verde del Montirozzo e delle altre zone della cinta muraria di Jesi infestate dalle erbacce». Un nuovo sistema ideato dalla Lies (Lega Italiana Egida Stambecchi ma anche, forse meglio, l’inglese di bugie) e avvalorato dall’università di Pescasseroli. Peccato che fosse tutto uno scherzo e che gli stambecchi non arriveranno mai a Jesi.

Burloni ce ne sono anche a Fabriano: il sito internet ‘civetta.tv’ che segue soprattutto l’entroterra ha lanciato la finta notizia dell’oro trovato a Venatura, piccola frazione di Sassoferrato. Sarebbe stato l’«istituto di geologia applicata delle università di Berlino e dell’Iowa» a compiere la scoperta della presenza del minerale giallo attraverso l’analisi di tre campioni prelevati nei mesi scorsi tra le campagne del paese.

Tocca anche a Senigallia essere nel mirino dei più spiritosi. Alberto Bartozzi, ex segretario dei giovani Pd senigalliesi, ha affidato a Facebook il suo scherzo del primo aprile. Una lunga lettera nella quale confida ad amici e cittadini di essere stato chiamato dal sindaco Maurizio Mangialardi a far parte della giunta comunale. Un incarico di prestigio per il quale Bartozzi non nasconde la propria soddisfazione, manifestando anche timori. Alla fine dello scritto, l’invito poi a leggere le prime parole di ogni frase della lettera, che ricomposte formano appunto ‘Pesce d’aprile’.

Infine, Falconara. Dato per ‘disperso’ nei giorni scorsi, è ‘ricomparso’ l’imprenditore edile Leopoldo Lucconi di Falconara. Gli amici gli avevano fatto un pesce d’aprile in anticipo e mercoledì avevano tappezzato il centro città di manifestini con la sua foto. La didascalia recitava: ‘Scomparso a Londra. Avete visto quest’uomo? Ha bisogno delle sue medicine’. In effetti Lucconi era partito per Londra e alcuni si sono chiesti se l’imprenditore fosse davvero scomparso. Ieri Alberto Masciarelli, ideatore dello scherzo, ha tranquillizzato tutti con un messaggio su Facebook: ‘Lo hanno ritrovato imbriago davanti all’Hard Rock Cafè Ha detto che rientrerà in Italia non appena vedrà Vendola allattare il figlio’.

Infine, Filottrano: un cittadino burlone residente a Filottrano già dalle prime ore di ieri mattina ha pubblicato su Facebook una finta lettera firmandola a nome della società che gestisce i rifiuti in città. Nella falsa missiva si legge tuttora che visti i disservizi creati nei primi tempi di gestione della raccolta rifiuti, la ditta ha deliberato una sorta rimborso una tantum di 121,99 euro a tutti i nuclei familiari. «Io sono già stato agli uffici della società e mi hanno pagato – chiude il cittadino -. Filottranesi muovetevi!».

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - Tenta il suicidio voleva gettarsi dal ponte, un passante e la polizia lo salvano Successivo Nelle Marche, scatta la prima fase per accorciare le liste d'attesa