Il sogno della Lega Pro non svanisce del tutto, l’Alma pronta per i playoff

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 5 maggio 2015 – Al di là del primato sfumato e conquistato meritatamente da una super Meceratese, si sta per concludere una stagione da incorniciare per l’Alma, che, ad una giornata dal termine, ritroviamo a quota 73 punti, seconda in classifica, capace di inanellare una striscia positiva di 23 gare (17 vittorie e 6 pareggi) con la possibilità ancora, vincendo domenica 10 maggio l’ultima di campionato al Mancini contro il Matelica, di stabilire nuovi record di punti e di risultati utili consecutivi.

Numeri eclatanti e performance straordinarie resi possibili grazie al grande lavoro svolto da tutti nel Fano sin dalla scorsa estate e che hanno permesso a questo magnifico gruppo di macinare punti su punti nobilitando una stagione che per gli almanacchi granata rimarrà di gran lunga la più entusiasmante di sempre.

Non è finita quì dicevamo perché dal 24 maggio l’Alma inizierà a sognare ancora la Lega Pro attraverso i Playoff che potrebbero determinare un ottimo piazzamento nella griglia delle migliori formazioni aspiranti al ripescaggio tra i prof. Anche se poi tutto dipenderà dalle reali intenzioni di Patron Claudio Gabellini ben consapevole che un ripescaggio (che il Fano verosimilmente avrebbe la possibilità di ottenere considerando le gravi difficoltà di almeno una decina di società in Lega Pro) equivarrebbe ad un esborso economico di notevole portata, anche per questo il Patron sta cercando di stringere con un manipolo di validi imprenditori locali per rafforzare l’assetto dirigenziale (e l’intesa sembrerebbe a buon punto).

Prima però c’è da chiudere il campionato con l’ultima gara del Fano che domenica al Mancini riceverà il Matelica in una gara senza alcuna importanza di classifica, ma che servirà quanto meno per tributare un fragoroso applauso di ringraziamento alla banda terribile di mister Alessandrini e a tutti coloro che hanno contribuito a riportare in auge i colori granata. Mentre in settimana giovedì 7 maggio dalle ore 18 in poi il Pasticcere Ceresani del Caffè del Pasticcere presenterà una torta e un tipo di cioccolatino con marchio granata in una serata gratuita dedicata a tutti i tifosi che potranno gustare queste delizie insieme alla magnifica squadra granata.

REGOLAMENTO PLAYOFF. Ma veniamo al tanto discusso e ingarbugliato regolamento playoff che interessa molto da vicino il Fano in chiave ripescaggio. Iniziamo subito dicendo che la vincente dei playoff (e le finaliste in genere), non avranno alcun diritto di ripescaggio in Lega Pro, ma soltanto una posizione di privilegio in caso di carenze di organico nella serie superiore.

Piuttosto, per la vincente, c’è un interessante premio in denaro, utile a pagare quei calciatori che dovranno essere impegnati sino a metà giugno. I playoff prenderanno il via il 17 maggio, una settimana dopo la conclusione del campionato. Si affrontano quarta e quinta classificata di ogni girone e la vincente affronterà il 20 maggio la terza classificata, in gara unica.

La vincente, affronterà il 24 maggio la seconda ovvero l’Alma al Mancini, e così sarà designata la vincente dei playoff di ogni girone. Il 31 maggio al via la seconda fase dei playoff, alla quale prendono parte le nove vincenti dei playoff, più la migliore semifinalista della Coppa Italia di serie D.

Le cinque teste di serie verranno abbinate alle altre per la vicinanza chilometrica. In caso di parità al termine di eventuali supplementari, verranno battuti i rigori. Il 7 giugno partirà la quinta fase, a cui prenderanno parte le cinque vincenti delle gare della quarta fase e la finalista della Coppa Italia di serie D, la Correggese. Gli abbinamenti stabiliti anche qui in base alla vicinanza chilometrica. Gara secca e in caso di parità dopo 120 minuti, calci di rigore, gioca in casa chi verrà designata testa di serie. Il 10 giugno la sesta fase, a cui prenderanno parte le tre vincenti delle gare della fase precedente e la vincitrice della Coppa Italia di D, il Monopoli. Infine, il 14 giugno, la finalissima tra le vincenti delle due gare della sesta fase, che verrà disputata in campo neutro. Anche qui previsti i calci di rigore. Insomma, un lungo tragitto per sognare e sperare ancora in grande.

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Una sfida d’altri tempi nel centro sinistra Successivo Ruba una borsa al supermercato e scappa: ladro preso dai carabinieri