Il trionfo delle farfalle azzurre

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 3 marzo 2016 - Pesaro si rivela come sempre una pedana magica per la nazionale azzurra di ginnastica ritmica che ieri pomeriggio nella seconda giornata della World Cup si è nettamente aggiudicata il concorso generale con due prove superlative. Le farfalle di Manuela Maccarani (Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Andreea Stefanescu, Alessia Maurelli (Aeronautica Militare), Sofia Lodi (Brixia Brescia) e Martina Centofanti (Ginnastica Fabriano), dopo il bellissimo 18,20 conquistato venerdì sera nell’esercizio ai 5 nastri (davanti a Bulgaria con 18,00 e Israele 17,90), si sono ripetute nella prova a 6 clavette e 2 cerchi conquistando il primo posto con un 18,00 netto. «Dopo Lisbona (dove erano finite lontane dal podio, ndr) – ha detto la capitana Marta Pagnini – abbiamo ripreso la strada giusta». «Ho visto le ragazze determinate ed eccezionali in pedana – ha aggiunto l’allenatrice Manuela Maccarani – e per la prima volta mi sono emozionata e volevo applaudirle in gara». Podio con Italia (36,20), Bulgaria (35,80 e Israele (35,50) con la Russia assente. Oggi le due finali di specialità. Finita nel concorso individuale, dominato dalle russe, l’avventura di Veronica Bertolini e Alessia Russo che non sono riuscite ad entrare nelle prime 8 delle 4 finali di specialità, come pure l’avventura dell’unica atleta di casa, Sofia Bevilacqua dell’Aurora Fano che con il team Italia II Gruppo ha partecipato al torneo giovanile «Città di Pesaro». La 14enne fanese, campionessa italiana uscente Junior I Fascia, ha chiuso ieri al 23° posto l’esercizio alla palla (14,667) riscattando così la giornata di venerdì dove accanto ad una buona prova alla fune, 19° posto con 14,867, aveva fatto seguire un esercizio al cerchio con errori che l’hanno vista precipitare in 36a posizione (14,067). «Sofia – dice la sua allenatrice fanese Letizia Rossi – era la più piccola, ma è una ginnasta promettente. Le mancano le esperienze a livello internazionale, come quella di Pesaro dove ha patito forse un po’ anche l’emozione, per acquisire maggiore fiducia in se stessa». Bronzo per il team di Italia I Gruppo (96,267) con Alexandra Agiurgiuculese, Milena Baldassarri, Caterina Allovio, dietro alla Bielorussia (96,951) e alla irraggiungibile Russia (98,383). Oggi si inizia alle 10 e si chiude alle 18.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Terremoto - Avvertita scossa tra Marche e Umbria Successivo Vola con l’auto giù dal ponte, muore 44enne. Le foto dell'incidente