Impianti sportivi, stangata sulle tariffe. Aumenti anche del 100 per cento

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 1 agosto 2015 – Rivoluzione per gli impianti sportivi comunali: nell’ultima giunta è stato deliberato la rimodulazione e l’aggiornamento delle tariffe di utilizzo di nove strutture sportive, che entreranno in vigore dal 1 gennaio 2016.

Si tratta della palestra di pugilato di Via Amadio, del complesso tennistico ‘Roiati’ di viale Rozzi, del complesso sportivo ‘Tasselli’ di Porta Romana, dell’impianto di tiro con l’arco alla targa di via De Dominicis, del complesso sportivo comunale di via Sassari e dei campetti polivalenti di quartiere di Solestà, Tofare, Marino e Poggio di Bretta. Nel documento istruttorio che accompagna la delibera si spiegano i motivi di questa rimodulazione e vengono indicate le nuove tariffe massime. Partiamo da quest’ultimo aspetto.

Palestra di pugilato.

Ingresso gratuito per i diversamente abili, over 75, istituti scolastici. Per le società sportive e gli enti di promozione sportiva gli allenamenti delle squadre maggiori passeranno da un massimo di 5,16 euro all’ora a un massimo di 10 euro; per gli allenamenti dei settori giovanili si passa da un massimo di 1,29 euro l’ora a 2,50 euro. Per l’attività sportiva di società sportive ed enti di promozione sportiva non iscritti all’albo la tariffa resta invariata (massimo 41,32 euro l’ora).

Complesso sportivo di via Sassari. Ingresso gratuito per i diversamente abili, over 75, istituti scolastici. Settori giovanili (utenti fino a 18 anni), per allenamento:da un massimo di 1,29 l’ora a un massimo di 2,50 euro euro; per la gara ufficiale da un massimo di 7,75 euro a un massimo di 10 euro. Per le società sportive, per allenamento la tariffa resta invariata (massimo di 20 euro l’ora). Società categoria Amatori, per allenamento la tariffa resta invariata (massimo di 50 euro). Invariata anche la tariffa per i tornei (50 euro massimo per gara). Per le altre attività il costo orario per persona cambia così: per il calcio a 5 si passa da un massimo di 4 euro senza illuminazione (5 con illuminazione) a un massimo di 5 euro senza illuminazione (e 6 con illuminazione); per il calcio a otto si passa da un massimo di 5 o 6 euro (senza e con illuminazione) a un massimo di 6 e 7 euro (senza e con illuminazione).

Complesso sportivo ‘Tasselli’ di Porta Romana. Ingresso gratuito per i diversamente abili, over 75, istituti scolastici. Settore giovanile (fino a 18 anni) per allenamento da 1,29 euro l’ora a 2,50 euro, per la gara da 7,75 a 10 euro. Per le società sportive, Amatori e per i tornei le tariffe restano invariate (20 euro l’ora per l’allenamento delle prime, 50 euro per gli altri due casi). Per le altre attività, il costo orario a persona per i campi di calcio a cinque e di calcio a otto sono gli stessi del complesso di via Sassari.

Impianto sportivo per il tiro con l’arco alla targa. Ingresso gratuito per i diversamente abili, over 75, istituti scolastici. Per le società sportive iscritte all’albo comunale delle associazioni sportive e degli enti di promozione sportiva affiliati alla Fitarco, per gli allenamenti del settore giovanile si passa da 1,29 euro l’ora a 2,50; per gli allenamenti delle squadre maggiori da 5,16 euro l’ora a 8. La tariffa per i corsi resta invariata.

Complesso tennistico ‘Roiati’. Ingresso gratuito per i diversamente abili, over 75, istituti scolastici. Per i campi all’aperto e al chiuso la tariffa resta invariata sia per la terra sia per il mateco, come pure la tariffa per il campo coperto di calcio a cinque e per la scuola tennis.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Avvistato a Rimini il giovane sparito: ore d’angoscia per i familiari Successivo A fuoco fabbrica materie plastiche