Imprenditore aggredito e derubato del Rolex


FONTE IL RESTO DEL CARLINO
L’abitazione di Benvenuto Frontoni

L’abitazione di Benvenuto Frontoni

Fermo, 18 aprile 2013 – IMPRENDITORE aggredito nella notte, mentre stava rientrando a casa: tre uomini con il volto coperto, dopo averlo tempestato di pugni, gli rubano l’orologio e il portafogli per un bottino di circa 20 mila euro. Viste le circostanze simili, potrebbe aver agito la stessa banda che qualche sera fa si è accanita contro un uomo a Monte San Pietrangeli.
L’episodio dell’altra notte, intorno all’una, ha visto come vittima Benvenuto Frontoni, 63 anni, noto imprenditore di Monte Vidon Corrado, che stava rincasando dopo aver trascorso qualche ora in un locale della zona. Posteggiata la sua auto nel vialetto della sua villa, che si trova in via della Giustiaiza, sulla strada per Montappone, è sceso e si è avvicinato alla porta d’ingresso. Quando stava per inserire la chiave nella serratura, tre uomini con il volto travisato hanno prima tentato di immobilizzato per rapinarlo, ma visto che l’uomo era riuscito a divincolarsi, lo hanno aggredito gettandolo a terra tempestandolo di pugni al volto. Una volta riusciti ad avere ragione del malcapitato, i tre aggressori, uno più alto e due di statura media, gli anno rubato l’orologio un Rolex originale e il portafogli che, oltre al contante conteneva, alcune carte di credito, per un valore complessivo di circa 20 mila euro.

Durante la colluttazione Benvenuto Frontoni, che per difendersi ha tentato di scalciare gli aggressori, è riuscito a schiacciare il pulsante del telecomando che aveva in tasca, attivando il sistema di allarme e costringendo i tre malviventi a dileguarsi nel buio, tagliando a piedi nei campi. Il suono dell’allarme ha richiamato i familiari che hanno soccorso Frontoni, chiedendo l’intervento del 118. Sul posto si sono recati i carabinieri della stazione di Falerone e della Compagnia di Montegiorgio, i medici del 118 e i volontari della Misericordia hanno trasportato l’imprenditore al pronto soccorso dell’ospedale di Fermo. Oltre a diverse escoriazioni alle braccia, dovute alla caduta a terra, Benvenuto Frontoni ha riportato diverse lesioni al volto, agli zigomi oltre ad una sospetta frattura nasale. Gli è stata diagnosticata una prognosi di 20 giorni, anche se in mattinata è stato dimesso dall’ospedale.
«Stiamo valutando tutti gli elementi – commenta il capitano Riziero Asci, comandante della Compagnia di Montegiorgio – focalizzando l’attenzione su alcuni dettagli che possono spingerci a seguire alcune piste. Le modalità con cui è stata consumata l’aggressione fanno pensare che i tre malviventi siano gli stessi che una settimana fa hanno colpito a Monte San Pietrangeli».

Alessio Carassai
Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente La corteggia, ma in casa di lei c'è un uomo Spasimante accoltella il rivale in amore Successivo Sergio Solari: L'Isee diventi un parametro per gli sconti