In campo per aiutare Simone. I genitori: «Travolti dalla solidarietà»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 12 novembre 2015 – «Siamo stati travolti dalla solidarietà. Siamo contenti, grazie a tutti». Così Massimo Storani e Tiziana Bardi, padre e madre del piccolo Simone, il bimbo di cinque anni che necessita di creme costose per curarsi, dopo una grave ustione. Per lui, ieri pomeriggio si è riempito lo stadio della Vittoria (campo dei pini), dove la Maceratese ha organizzato un triangolare a scopo totalmente benefico (si entrava a offerta libera e il ricavato sarà interamente devoluto alla famiglia Storani), che ha visto la Maceratese in azione contro l’Helvia Recina. Protagonisti della terza squadra vari personaggi, tra cui il sindaco Romano Carancini e il mister della Maceratese Cristian Bucchi. In tantissimi hanno voluto partecipare alla raccolta fondi per il piccolo. «Grazie a tutti gli spettatori – continuano i genitori di Simone – e anche ai giocatori, che hanno fatto una raccolta fondi a parte. Stiamo ancora aspettando una risposta in merito alle cure, ma intanto andiamo avanti con la solidarietà di tutti, dai singoli ai grandi gruppi». «Era un dovere per noi – dice Maria Francesca Tardella, presidentessa della Maceratese – organizzare qualcosa per chi è meno fortunato. Sicuramente Simone si riprenderà e avrà una vita serena, ma nel frattempo ha bisogno dell’aiuto di tutti noi».

«Una bellissima inziativa – commenta Carancini – nata dalla spontaneità della Maceratese e dell’Helvia Recina, che testimonia in modo semplice la vicinanza a situazioni difficili. E allo stesso tempo è stata un’occasione per fare festa insieme e dimostra che chi fa sport è naturalmente attento a tutto ciò che c’è intorno. Lo dimostra questo gesto fatto da calciatori professionisti». «Qui si vede la buona volontà – aggiunge Alferio Canesin, assessore allo sport – di fare qualcosa di importante per chi ha bisogno di aiuto e solidarietà. Lo sport deve fare la sua parte. E poi la location, lo stadio dei pini di notte, è bellissima. Abbiamo due stadi meravigliosi a Macerata, e quello della Vittoria lo è anche dal punto di vista storico e scenografico».

Chiara Gabrielli

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Fabriano, regno di disoccupati, uno su quattro senza lavoro Successivo Grottammare: abuso di alcol alla fiera di S. Martino, due giovani all'ospedale