In fila da due giorni davanti ai centri per l’impiego per 650 euro al mese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 9 marzo 2015 – In fila da due giorni davanti ai centri dell’impiego delle Marche, sfidando il freddo. Erano in una ventina ad Ancona (foto), una quindicina a Pesaro (foto), altrettanti ad Ascoli: tutti aspiranti tirocinanti.

C’è chi ha trascorso due notti all’addiaccio per potersi accaparrare una delle borse di studio della Regione: un lavoro formativo di sei mesi restribuito con 650 euro mensili. Nonostante la precarietà, c’è stata una corsa disperata ad arrivare primi. I giovani si sono organizzati con sacchi a pelo, coperte, sedie, si sono portati stufette per riscaldarsi, giochi per passare il tempo.

Questa mattina gli uffici dei centri per l’impiego spalancheranno le porte già alle 7.45. Almeno fino a mezzogiorno sarà possibile ricevere allo sportello un numero di prenotazione per la consegna delle domande di ammissione al bando «Interventi a supporto del re-inserimento di disoccupati over 30 attraverso l’attivazione di tirocini formativi».

La giornata di oggi è fondamentale per poter sperare, per tirare una boccata d’ossigeno almeno per i prossimi sei mesi. «Abbiamo bisogno di lavorare, siamo disposti a tutto pur di presentare quella domanda» dicevano ieri da Pesaro e da Ancona. La situazione è monitorata un po’ ovunque dalle forze dell’ordine per evitare che possano verificarsi incresciosi episodi.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Arma in pugno, rapina la Carifano: bottino da mille euro Successivo La scuola media Capodarco si fa onore alla corsa campestre provinciale