Incubo rossoblù, Civitanovese affondata dall’Agnonese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Agnone, 1 marzo 2015 – Una scialba Civitanovese viene battuta all’inglese da una volitiva Olympia Agnonese, che, alla ricerca della salvezza e con un gol per tempo, liquida senza troppi affanni una squadra che sembra solo la brutta copia di quella che fino a dicembre insidiava le prime posizioni della classifica. È una rete di Saltarin a metà della prima frazione a rompere l’equilibrio, con il numero 11 locale che andava a saltare indisturbato di testa su un corner, colpevolmente lasciato solo dalla retroguardia rossoblù. Stesso copione nella ripresa, quando un errato disimpegno da parte del pacchetto arretrato della Civitanovese consegnava un facile pallone a Cantoro, che da specialista depositava in fondo al sacco per il raddoppio.

Quarta sconfitta di questo amaro 2015 per la Civitanovese alla quale purtroppo anche il campo, oltre ad un contorno di giorno in giorno più difficile e confuso, non regala più le gioie di inizio stagione. A Morbiducci e compagni non resta dunque che impegnarsi ancora più a fondo (nelle parole di mister Mecomonaco a fine gara grande il rammarico per per la rassegnata passività di alcuni elementi) e continuare ad onorare fino in fondo una maglia e un campionato che non meritavano questa sorte.

La cronaca della partita

2’ pt: Agnonese subito pericolosa con Pifano, sulla cui conclusione interviene Silvestri.

15’ pt: Ricamato mette i brividi alla retroguardia rossoblù con un colpo di testa che sorvola la traversa

17’ pt: primo corner Civitanovese. Vescio si oppone magistralmente allo splendido diagonale di Degano, e subito dopo al tap-in ravvicinato di Shiba, salvando in angolo.

27’ pt: la rasoiata di Degano da 50 metri costringe Vescio ad allungarsi.

29’ pt: Saltarin porta in vantaggio l’Agnonese con un preciso colpo di testa sugli sviluppi di un corner calciato da Cantoro.

34’ pt: Silvestri si allunga a contenere la bordata di Ricamato dalla distanza.

39’ pt: Massaccesi realizza di testa, ma Cascella aveva già fermato l’azione per offside.

44’ pt: traversa piena per la splendida conclusione dai 30 metri di Ricamato.

45’ pt: Pagliuca impegna ancora Silvestri che riesce comunque a bloccare la sua conclusione.

1’ st: si ricomincia con Silvestri a bloccare nuovamente una conclusione di Ricamato.

14’ st: punizione di Degano ribattuta dalla barriera poi Amodeo manca un ghiotto tap-in.

16’ st: Cantoro su punizione impegna Silvestri coi pugni in corner.

20’ st: raddoppio Agnonese con Cantoro, che beneficiando di un errato rinvio della retroguardia ospite, con freddezza trafigge Silvestri.

24’ st: doppio corner Agnonese, con una pericolosissima traiettoria disegnata ancora da Cantoro, autore del raddoppio.

29’ st: Carlini riceve palla sulla destra e dal vertice dell’area lascia partire un diagonale che si perde a lato.

30’ st: velleitario Ricamato che scocca una conclusione quasi dalla linea di centrocampo.

38’ st: ancora punizione per la Civitanovese, sui cui sviluppi è Biagini ad avere una buona occasione. Un fallo di mano ravvisato dall’arbitro vanifica però la sua conclusione.

43’ st: Bigoni tenta il tiro dalla distanza.

IL TABELLINO

OLYMPIA AGNONESE (4-4-2): Vescio, Pifano, Litterio, Di Lullo, Lattarulo, Carpentino, Pagliuca, Ricamato, Ibe, Cantoro, Saltarin. A disposizione: Esposito, Catalano, Faggiano, Gentile, Lisi, Maresca, Perrotta, Pettrone, Serrone. All. Mario Donatelli.

CIVITANOVESE (4-3-3): Silvestri, Ficola (6’ st Carlini), Di Pentima (43’ st Ruzzier), Bensaja, Morbiducci, Biagini, Shiba (17’ st Pintori), Massaccesi, Amodeo, Degano, Bigoni. A disposizione Geria, Forgione, Cossu, Zekiri, Magini, Mioni. All. Antonio Mecomonaco.

Arbitro: Gabriele Cascella di Bari (assistenti Rega di Bari e Orga di Moliterno).

Reti: 29’ pt Saltarin e 20’ st Cantoro.

Note: fondo sintetico, gradi circa 13 con vento gelido, spettatori circa 500 con rappresentanza ospite. Ammoniti al 20’ pt Bensaja per proteste, al 42’ pt Ficola per gioco falloso; all’8’ st Bigoni per gioco falloso, al 9’ st Lattarulo per gioco falloso, al 35’ st Pifano per gioco falloso; corner 7-4, recupero 1’+4’.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Motociclista muore in incidente stradale Successivo Ligabue e il tour nei palazzetti. Sold out il 24 marzo ad Ancona