Indesit: Dietro al secco «no comment» prove di cassa integrazione

Il direttore Marco Milani
Il direttore Marco Milani

LA DIRIGENZA CERCA DI AMMORBIDIRE LA SITUAZIONE

— FABRIANO — RESTO DEL CARLINO
DIETRO il silenzio c’è una lunga riflessione nella stanza dei bottoni e si fa largo l’ipotesi di ammorbidire il ‘Piano Italia’. Secchi «no comment» a parte, in casa Indesit il dibattito ferve e non è escluso che nelle prossime ore prevalga la linea del dialogo con istituzioni e sindacati. Come? Innanzitutto con il ricorso prolungato agli ammortizzatori sociali, in particolare quella cassa integrazione straordinaria che al momento non è stata mai utilizzata negli stabilimenti e che potrebbe rappresentare un paracadute almeno su base annuale, ma più probabilmente biennale o addirittura anche oltre. Poi c’è l’eventualità dell’apertura al dialogo anche sul fronte delle dimissioni volontarie incentivate, un po’ come avvenuto in altre realtà (da ultima la Best con un incentivo pro capite di 28mila euro lordi) dove al termine di un lungo confronto con le parti sociali l’intesa è stata comunque trovata. Del resto nella comunicazione ufficiale di Indesit non si sono fatti riferimenti concreti né sulla modalità di attuazione della ristrutturazione né su una tempistica e dunque proprio su questo doppio fronte si potrebbe agire qualora i vertici dirigenziali decidessero di aprire la porta alla concertazione. Per ora sono ipotesi ma dalle parti degli uffici del presidente Marco Milani, dell’ex leader Andrea Merloni e dei suoi fratelli nel cda (tra cui la senatrice Maria Paola Merloni) sembra essere arrivato piuttosto nitidamente il messaggio univoco lanciato dagli operai, ma anche i moniti bipartisan delle forze politiche e perfino religiose.
UNA SORTA di accerchiamento, completato dalla inattesa quanto coraggiose stilettate di Francesca Merloni (cugina di Andrea e nipote dello storico patron Vittorio), che a breve potrebbe trascinare la proprietà al confronto allargato con sindacati e istituzioni.
a.d.m.

Precedente Valeria Mancinelli è il nuovo sindaco. Per la prima volta eletta una donna Successivo In centinaia alla notte bianca per difendere il posto di lavoro