Infarto dopo l’operazione: aperta un’inchiesta

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 3 febbraio 2016 – Carabinieri in ospedale, oggi, a Civitanova e a Teramo per sequestrare le cartelle cliniche di Andrea Rogani. La procura di Macerata ha aperto un’indagine, al momento contro ignoti, sul decesso dell’artigiano calzaturiero di 55 anni, avvenuto lunedì al pronto soccorso di Civitanova dove era stato portato in ambulanza per un malore.

Una morte su cui la famiglia vuol vederci chiaro. Intanto l’apertura di un fascicolo da parte del pubblico ministero Cristina Polenzani ha bloccato l’esecuzione del riscostro diagnostico che avrebbe dovuto essere effettuato oggi e che era stato disposto dalla direzione ospedaliera civitanovese, con il consenso dei familiari di Rogani. Che una settimana prima era stato operato all’ospedale di Teramo e subito dimesso dopo un intervento chirurgico al cuore. Lunedì mattina poi l’infarto, la corsa in ambulanza al pronto soccorso di Civitanova, dove non c’è stato nulla da fare ed è spirato nella tarda mattinata.

La procura maceratese si sta muovendo in collaborazione con quella teramana anche per individuare i medici che sono entrati nel percorso clinico di Rogani. Dopo di che verrà disposta l’autopsia e poi restituito il corpo ai familiari per la celebrazione del funerale. La notizia della morte del 55enne ha scosso Civitanova, dove l’artigiano era molto conosciuto e apprezzato.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Pedofilo condannato a 8 anni Successivo Carnevale pronto a invadere la piazza di maschere e divertimento