Ingresso al museo, gratis fino al 31 gennaio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e URbino), 20 gennaio 2016 – Al Museo Archeologico e Pinacoteca Malatestiana di Fano continua fino al 31 gennaio l’esposizione (con ingresso gratuito) di sei angeli lignei dorati provenienti dalla Chiesa di San Pietro in Valle. “Per chi si trova a Fano per partecipare al Carnevale – dice l’assessore alla Cultura Stefano Marchegiani – può essere una buona occasione per vedere l’esposizione di sei angeli lignei dorati, usciti dai depositi museali. Si tratta di sei bellissime statue portacero, databili alla prima metà del Settecento, che con molta probabilità facevano parte del pregiato corredo ligneo della Chiesa di San Pietro in Valle”.

Oltre agli angeli lignei la Pinacoteca offre la possibilità di ammirare angeli come quello dipinto dal Guercino nell’opera che rappresenta un Angelo Custode: un angelo possente e rassicurante si accosta amorevolmente ad un bambino inginocchiato. La tela fu commissionata da Vincenzo Nolfi, poeta e letterato assai devoto al culto dell’angelo custode, per decorare un altare nella Chiesa di Sant’Agostino a Fano. Nel 1848 il poeta Robert Browning, dopo aver visto il dipinto gli dedicò un componimento poetico dal titolo The Guardian Angel. In seguito, fu fondata negli Stati Uniti un’associazione, il Fano Club, in onore del poeta e del quadro che lo aveva ispirato.

Nella tela con l’Annunciazione di Guido Reni, una delle opere meglio riuscite dell’artista per la sua delicatezza e il forte contrasto di luce, l’arcangelo Gabriele, con bellissime ali spiegate e il giglio in mano, simbolo di purezza, è fissato negli occhi dalla Madonna che mostra un’espressione più interrogativa che spaventata. Ancora, l’arcangelo Michele che lotta contro un drago, fiancheggiato da due angeli, campeggia nella parte alta della grande tavola realizzata dai fanesi Bartolomeo e Pompeo Morganti.

Lungo il percorso espositivo dell’intero Museo e della Chiesa di San Pietro in Valle sono presenti anche opere realizzate dagli alunni della classe 5°A del Liceo Artistico A. Apolloni – Polo3 Sezione Arti Figurative. I ragazzi, suggestionati dalle statue in mostra, hanno lavorato sodo a questo progetto espositivo sviluppando nel modo più personale il tema dell’angelo e del sacro, utilizzando una vasta gamma di materiali e formati.

Orari di apertura del Museo Archeologico e Pinacoteca del Palazzo Malatestiano:  martedì e giovedì 9-13 e 15-18; mercoledì e venerdì 9-13; sabato 9-13 e 16-19; domenica e festivi 10.30-12.30 e 16-19.

Orari di apertura della Chiesa di San Pietro in Valle: Sabato 16-19 / Domenica e festivi 10.30-12.30 e 16.00-19.00

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Il Borghigiano - Di chi è il compleanno?..... Successivo Il Carnevale di Fano ha la sua dolcezza da record