Iniezione letale, infermiere si toglie la vita: choc all’ospedale di Torrette

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 8 luglio 2015 – Choc all’ospedale di Torrette. Un infermiere di 46 anni si è tolto la vita con un’iniezione. Pur essendo il suo giorno libero, si è presentato in ospedale chiedendo in portineria le chiavi del suo reparto, Odontostomatologia chirurgica, per poi inniettarsi i farmaci in vena.

I motivi che l’avrebbero spinto al terribile gesto sembrano sentimentali. L’uomo, infatti, prima di morire, ha inviato un messaggio sul telefonino alla sua ex fidanzata. Inutile qualsiasi tentativo di rianimarlo.

E’ il secondo suicidio in 5 giorni che accade all’interno dell’ospedale di Torrette. Sabato scorso si era ucciso a Torrette anche un ex dipendente dei cantieri navali di 74 anni, che si era tolto la vita con una busta di plastica nel reparto di Medicina d’urgenza.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Ancona, choc all'ospedale di Torrette Infermiere si uccide con un'iniezione Successivo Ancona choc, si inietta tre farmaci: infermiere suicida in ospedale a Torrette