Insieme per gli ospedali africani, raccolti oltre 5mila euro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 26 agosto 2015 – Oltre 200 i commensali che hanno partecipato, allo Shada, alla cena-beneficenza organizzata dalla Pro African Hospitals, a favore degli ospedali di Kisubi e Moshono. Tanti, se si considera che la giornata di lunedì non è forse la migliore per iniziative simili, e che il tempo incerto ha tenuto lontano molte persone.

Organizzazione comunque soddisfatta della riuscita dell’ evento. «In cassa affluiscono circa 4mila euro cui vanno aggiunti altri 1.500 della lotteria – dice Mimmo Sicolo, presidente della Pro African Hospitals –, quanto basta per completare i finanziamenti di un endoscopio per i due ospedali». In gennaio, inoltre, è in programma un altro viaggio in Africa da parte dei medici che hanno aperto una strada importante per garantire autonomia professionale ai due ospedali.

Oltre ai pionieri Mimmo Sicolo, Massimo Mobili e Giancarlo Piccinini, ci sarà anche il professor Paolo Ferrari, docente di Urologia all’università di Modena, che già in passato ha vissuto l’ esperienza di Kisubi e Moshono. Molto nobile il suo intento: quello di fare dell’ospedale di Kisubi il punto di riferimento di Urologia per tutta l’Uganda.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Fabriano: 16enne si butta dal tetto di casa dopo un litigio con i genitori, è grave Successivo Pedaso, cade dalle scale in casa E' grave una donna di 46 anni