“Insulti a un ingegnere”, la presidente della Maceratese a processo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Macerata, 3 settembre 2014 – Accusata di aver insultato un ingegnere, finisce sotto processo la presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella, accusata di minaccia, ingiuria e diffamazione. I fatti sarebbero avvenuti tra il giugno e il settembre 2013. Tardella si era rivolta all’ingegnere Marco Cortellucci per il progetto della sua casa in via Cincinelli. Ma al termine dei lavori, sarebbero nati dei contrasti sulla parcella dovuta al professionista. La discussione sarebbe però degenerata, al punto che la presidentessa avrebbe detto all’ingegnere: «Cialtrone incapace… ti faccio smettere di lavorare». Poi sul social network Facebook avrebbe proseguito con le sue critiche al tecnico, scrivendo: «Sei una nullità sia come professionista sia come scrittore».

Nel litigio si sarebbe inserita anche la commerciante maceratese Paola Piangiarelli, che per telefono avrebbe insultato Cortellucci con epiteti offensivi: per questo ora anche lei si ritrova sotto accusa, per il reato di ingiurie. Per le due imputate è stata fissata al 29 settembre la prima udienza, davanti al giudice di pace di Macerata. Alle imputate è stato nominato come difensore d’ufficio l’avvocato Sergio Ariozzi. L’ingegnere Cortellucci invece si costituirà parte civile con l’avvocato Luciano Pacioni.



Precedente Falconara, donna investita da un autobus: è grave Successivo Folli corse con le moto rubate, due minorenni nei guai