Insulti al Mancio, papà Aldo: "Il mio Roberto, se ha ragione, zitto non ci sta"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 21 gennaio 2016 - Tutte le volte che ha potuto, a partire dai primi anni Ottanta, quando Roberto era giovanissimo esordiente nel Bologna, è sempre stato spettatore attento e interessato delle partite del figlio. In Italia e all’estero. Aldo Mancini ha sempre interpretato, con legittimo orgoglio, e altrettanto senso critico, il ruolo di padre premuroso, e di primo tifoso – da giocatore prima, da allenatore poi – di uno dei tecnici-manager più vincenti del dopo guerra.

Le ha detto qualcosa Roberto? 

«A quale proposito?».

La lite con Sarri a fine partita…

«Ormai è fatta, è successo. Inutile continuare a parlarne».

Parole pesanti quelle dell’allenatore del Napoli…

«Se quello è uno s … la colpa non è certo di Roberto. Ognuno è libero di dire quello che gli pare ma poi deve essere pronto a pagarne le conseguenze. Roberto è nel calcio da 50 anni, dovunque è andato è sempre stato tenuto su un palmo di mano, sia a Manchester che in Turchia: una cosa è certa, in Inghilterra a Sarri gli darebbero due anni di squalifica».

All’allenatore del Napoli proprio non deve essere andata già la sconfitta…

«Anche Roberto l’altra volta a Napoli aveva perso, stavolta ha vinto, niente di strano, ci sta nello sport».

Comunque non abbastanza da giustificare certi atteggiamenti…

«Il referto dell’arbitro parla chiaro: se proprio voleva sfogarsi, sarebbe bastato che Sarri avesse mandato Roberto a … quel paese e sarebbe finita lì».

L’ultima volta che ha parlato con Roberto è stato poco prima della partita di martedì. Cosa gli dice, appena lo sente?

«Niente, è grande, alla sua età non ha bisogno di consigli. Aggiungo solo che nella lite è stato tirato per i capelli: e lui è uno che quando ha ragione, zitto non ci sta!».

Dopo la partita Sarri è andato negli spogliatoi a scusarsi…

«Si è comportato troppo male, quando ti scappano certe cose, dopo è inutile chiedere scusa anche tre o quattro volte…».

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente INCENERITORI, TERZONI (M5S): “MOLTE REGIONI LI COMBATTONO SOLO A PAROLE. SISTEMA OBSOLETO E NOCIVO” Successivo Ascoli, grave incidente sul lavoro Amputate due dita a un operaio