Intossicazione a Curpa Marittima, gravissima una trentenne

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Cupra Marittima, 2 ottobre 2015- Una ragazza di trenta anni, residente a Cupra Marittima, si trova ricoverata in coma all’ospedale di San Benedetto in gravi condizioni a causa di una presunta intossicazione, da stabilire da quale sostanza e non si esclude neppure che possa essere da farmaci. L’equipaggio del 118 – Potes di San Benedetto l’ha soccorsa nel pomeriggio di ieri nelle immediate vicinanze del cancello d’ingresso al vecchio incasato di Cupra Marittima, sul versante ovest, non distante da villa Crisostomi. La giovane era a terra, in posizione fetale, priva di conoscenza. Ricevuta la richiesta di soccorso, fatta da una donna del paese che si trovava di passaggio e che l’ha scorta nel piccolo piazzale, il 118 ha inviato un equipaggio con medico a bordo. Sul posto, per primo, un equipaggio della polizia locale col comandante Luigi Locci. La paziente era già in stato di assoluta incoscienza dal quale non è uscita neppure dopo che i sanitari le hanno somministrato l’antidoto, sospettando anche possa essersi trattato di sostanza stupefacente. Immediata la corsa al Pronto Soccorso dov’è stata presa in consegna dal personale medico dell’emergenza e della Rianimazione che ha sottoposto la giovane donna agli accertamenti diagnostici ed esami di laboratorio necessari a stilare un quadro clinico che sembra essere preoccupante e per stabilire la sostanza che ha provocato la crisi respiratoria.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente San Benedetto, addio a Mancini grande imprenditore e uomo di sport Successivo Perde il bimbo dopo le botte: arrestato il marito