Intrappolato nella lenza, salvato il gabbiano Teseo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 4 gennaio 2015 – Era intrappolato con una zampina in una lenza da pesca. Sarebbe morto, quel gabbiano, se la sala operativa della Guardia costiera di Pesaro non fosse tempestivamente accorso sul posto, raccogliendo la segnalazione dell’equipaggio di un’imbarcazione da diporto ormeggiata al porto.

Il gabbiano dimenava le sue grandi ali con forza, senza riuscire a liberarsi e, muovendosi istintivamente, si feriva ancora di più. Gli uomini della Guardia costiera hanno sciolto i nodi che intrappolavano l’animale, trasportandolo poi nella sede della Capitaneria di Porto, mentre la sala operativa allertava il Centro di Recupero Animali Selvatici per chiedere le cure mediche necessarie al volatile, ferito oltre che stremato.

I militari hanno vigilato sul gabbiano, chiamato Teseo, garantendo che questo rimanesse al riparo da pericoli, sino all’arrivo del personale del Cras, che si sta prendendo cura di lui.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Autopsia su feto trovato in sacchetto Successivo Cumuli di eternit abbandonati nell’aia di un casolare