Investimenti Territoriali Integrati (ITI) un incontro organizzato dal PD Fabriano alla Sala Ubaldi

Fabriano – Lunedì 3 aprile alle 18, alla Sala Ubaldi a Fabriano, il Partito Democratico cittadino ha organizzato un incontro per presentare alla città le opportunità che scaturiranno attraverso i fondi messi a disposizione dagli Investimenti Territoriali Integrati (ITI) per le Piccole e Medie imprese, oltre tre milioni di euro.

Saranno presenti all’iniziativa, l’Assessora regionale alle Attività Produttive ed all’Industria, Manuela Bora, l’Assessora regionale al Lavoro, Loretta Bravi, il candidato a sindaco del Pd, Giovanni Balducci, il segretario e il vicesegretario del Pd fabrianese rispettivamente Michele Crocetti e Francesco Ducoli.

Alla manifestazione, inoltre, sono stati invitati tutti i rappresentanti delle Associazioni di categoria che operano sul territorio e che sono interessati, per primi, alle opportunità che scaturiranno dagli Iti.

Quest’ultimo, infatti, è uno strumento innovativo che, attraverso il ricorso a più filoni di finanziamento dei fondi europei e la conseguente predisposizione di un bando unitario, potrà accompagnare le realtà produttive in progetti sull’innovazione, sulla produzione di nuovi prodotti o servizi, sull’efficientamento energetico nonché sul rilancio occupazionale e sulla formazione. Nasce da una concertazione locale fra tutte le Associazioni di categoria, le realtà produttive e il Pd, con il supporto, appunto, dell’assessora Bora.

L’incontro si sarebbe dovuto svolgere il 22 marzo scorso, ma come opportunamente segnalato sulla pagina Facebook del Pd fabrianese è stato posticipato al 3 aprile prossimo per poter consentire agli Assessori regionali, Manuela Bora e Loretta Bravi, di poter essere presenti.

L’ITI non si sviluppa solo come un mero incentivo alla produzione visto e considerato che è caratterizzato dalla stretta sinergia tra i fondi europei a sostegno della produzione (FESR) e quelli a sostegno dell’occupazione (FSE). Ciò significa che, oltre ai più di 3 milioni di Euro a disposizione per finanziare progetti meritevoli, saranno previste risorse aggiuntive per la creazione di nuovi posti di lavoro e per la formazione. Infatti, l’occupazione rappresenta un parametro necessario all’ottenimento dei fondi: l’incremento occupazionale è un presupposto fondamentale per poter partecipare al bando che sarà predisposto.

COMUNICATO STAMPA

Precedente L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano Successivo ATLETICA FABRIANO - STAFFETTA 3X1000 DI CROSS CON DUE BRONZI NEL CASSETTO