Invita la ex a cena, poi la violenta: infermiere condannato a 8 anni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Recanati (Macerata), 16 settembre 2014 – Otto anni di reclusione, per l’accusa di aver violentato la ex fidanzata. Questa la condanna pronunciata nel pomeriggio nei confronti di un infermiere recanatese, di 34 anni, per un fatto avvenuto nell’agosto del 2009.

Durante una cena a casa del ragazzo, insieme con altri amici, il giovane avrebbe approfittato della ragazza. In tribunale lui, difeso dall’avvocato Piergiorgio Moretti, ha respinto le accuse assicurando che, quella sera, la giovane non gli aveva mai detto di non voler avere rapporti sessuali con lui.

Ma i giudici hanno creduto alla versione della vittima, e lo hanno condannato a una pena superiore a quella chiesta dal Pm Stefania Ciccioli, che aveva chiesto sette anni. L’avvocato Moretti annuncia comunque che farà appello, per far valere le ragioni dell’infermiere.



Precedente Recanati, violentò la fidanzata otto anni all'ex infermiere Successivo Brutti abbandonato ​in strada agonizzante