Istat, a ottobre disoccupazione giù all’11,5%: minimo dal 2012

lavoro

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE – Ad ottobre si registra un nuovo calo, il secondo consecutivo, degli occupati su base mensile, con una diminuzione di 39 mila unità rispetto a settembre (-0,2%). Lo rileva l’Istat spiegando che il calo «è determinato dagli indipendenti», tra cui rientrano i lavoratori autonomi. Su base annua invece l’occupazione cresce: +75 mila persone (+0,3%).

Il tasso di disoccupazione ad ottobre di quest’anno si attesta all’11,5%, toccando i minimi da quasi tre anni, ovvero dal dicembre del 2012. Negli ultimi tre anni si è registrata una crescita pressoché costante degli occupati di 50 anni o più: +13,9%, pari a circa +900 mila tra gennaio 2013 e ottobre 2015: l’Istat rileva così un boom dell’occupazione over 50, su cui pesa l’invecchiamento della popolazione ma ancora più gli interventi che hanno allungato l’età per andare in pensione.

Il tasso di disoccupazione tra i 15 e i 24 anni ad ottobre sale su base mensile dello 0,3 punti percentuali, attestandosi al 39,8%, ma cala su base annua (-1,2 punti). Lo rileva l’Istat, che spiega come la fascia più colpita sia però quella che va da 34 a 49 anni, che nell’ultimo triennio hanno registrato un calo dell’occupazione del 4,4%, ovvero di 450mila unità. Notizia riferita dal Corriere Adriatico

Precedente Decreto salva punti nascita montagna Successivo Lorenzin - I punti nascita degli ospedali di montagna e zone disagiate non saranno costretti a chiudere