Italia al gelo, trasporti nel caos. Allerta Marche, neve in arrivo

IL BORGHIGIANO FABRIANO –
NEVE

Mezza Italia sotto la neve. Autostrade chiuse, treni cancellati e previsioni che annunciano condizioni meteo in peggioramento dal Nord al Centrosud. Domani neve in collina prevista anche nelle Marche.
ALLERTA METEO NELLE MARCHE
Piogge diffuse nella prima parte di domani, in particolare sui settori centro-settentriionali delle Marche con possibilità di nevicate intorno a 600-700 metri. Lo indica un avviso di condizioni meteo avverse con avviso di criticità idrogeologica diramato dalla protezione civile regionale. Ci saranno anche venti con raffiche fino a burrasca lungo la fascia costiera e mare agitato. La previsione per la criticità idrogeologica è moderata per le province di Ancona e Pesaro-Urbino e per la zona costiera delle province di Ascoli Piceno, Macerata e Fermo, ordinaria per l’entroterra del maceratese e del Piceno.

GUARDA LE PREVISIONI DELLA TUA CITTA’

ITALIA BATTE I DENTI, NEVE E DISAGI AL NORD
E’ arrivata la neve anche in pianura su diverse aree del Nord, fiocchi fino a venerdì. “Un profondo vortice ciclonico in posizionamento sulla Corsica ha portato ad un deciso peggioramento del tempo su gran parte d’Italia con neve anche in pianura al Nord, anche se non ovunque” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara “le nevicate hanno interessato in particolare Emilia, Lombardia, Piemonte, entroterra ligure, mentre sono risultate miste a pioggia sul Nordest sebbene con temporanea imbiancata tra Veneziano e Padovano. Anche su Alpi e Prealpi la quota neve è risultata più elevata a causa anche della minore incisività delle precipitazioni”.
ALLERTA METEO NELLE MARCHE
Piogge diffuse nella prima parte di oggi, in particolare sui settori centro-settentriionali delle Marche con possibilità di nevicate intorno a 600-700 metri. Lo indica un avviso di condizioni meteo avverse con avviso di criticità idrogeologica diramato dalla protezione civile regionale. Ci saranno anche venti con raffiche fino a burrasca lungo la fascia costiera e mare agitato. La previsione per la criticità idrogeologica è moderata per le province di Ancona e Pesaro-Urbino e per la zona costiera delle province di Ascoli Piceno, Macerata e Fermo, ordinaria per l’entroterra del maceratese e del Piceno.

GUARDA LE PREVISIONI DELLA TUA CITTA’

“Sull’Appennino tosco-emiliano e sull’entroterra ligure – prosegue – si registrano già accumuli fino ad oltre mezzo metro di neve fresca al di sopra dei 600-700m; da segnalare inoltre il forte vento di bora che spazza la Valpadana orientale e l’alto Adriatico, con raffiche di oltre 100km/h sul triestino, mentre la Tramontana scura irrompe sulla Liguria. Nelle prossime ore continuerà a nevicare a tratti fino in pianura sul Nordovest – prosegue l’esperto – ancora pioggia o pioggia mista a neve sul Nordest; attesi accumuli localmente anche di oltre 20-30cm tra Emilia e basso Piemonte. Venerdì altre nevicate in collina o a tratti in pianura, in attesa di un miglioramento che interverrà nel weekend, ma con clima freddo e forti gelate anche in pianura”.

MALTEMPO ANCHE AL CENTROSUD
“Le regioni centro-meridionali saranno direttamente interessate dal vortice ciclonico in arrivo dalle Baleari” – avverte Ferrara – “con maltempo diffuso specie sulle tirreniche e sulla Sardegna dove avremo rovesci e temporali anche di forte intensità; attenzione particolare a Sardegna, Campania, Calabria tirrenica. Fenomeni più occasionali ma comunque presenti su adriatiche e ioniche. Altra neve interesserà così l’Appennino mediamente oltre i 700-1200m, in generale calo venerdì con fiocchi anche in collina su Toscana e alte Marche. I venti soffieranno anche forti a rotazione ciclonica, con forti libecciate sul Tirreno e al Sud e possibili mareggiate sulle coste esposte”.

DA LUNEDI’ ALTRA ONDATA DI GELO DAI BALCANI
“All’inizio della prossima settimana si profila una nuova irruzione gelida dai Balcani – conclude Ferrara – “con rischio di rovesci di neve sulle adriatiche a tratti fin sulla costa e neve comunque a quote collinari al Sud, se non a tratti fino in pianura tra Puglia e Campania; bel tempo prevalente invece al Nord e centrali tirreniche ma con clima freddo. Questa evoluzione resta comunque ancora da confermare; seguiranno importanti aggiornamenti”.

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO 

Precedente Prof trovato morto carbonizzato a Tunisi, autopsia per chiarire il giallo Successivo Buon Compleanno a Simone Cristicchi