Italo, a un anno dal taglio del nastro ecco quello delle fermate: Marche addio

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Pesaro, 26 settembre 2014 – Finisce a neanche un anno dall’inaugurazione, l’avventura di Italo (il treno ad alta velocità della Ntv) sulla tratta adriatica.

E dopo l’annuncio ufficiale dei giorni scorsi, quando la compagnia ha spiegato le ragioni, soprattutto economiche, che la porteranno a partire dal 15 dicembre a cancellare le fermate di Rimini, Ancona e Pesaro, interviene il sindaco pesarese Matteo Ricci: “Ntv ci ripensi – dice – sarebbe un grave errore strategico. Noi non siamo siamo stati neanche direttamente informati e abbiamo appreso la volontà di rinuncia dagli organi di informazione. Ci sembra una modalità curiosa di procedere, ad appena un anno dall’avvio dei collegamenti. Ma in ogni caso la scelta va ripensata quanto prima”. Il sindaco di Pesaro conclude: “Insieme ai sindaci di Ancona e Rimini, e alle Regioni Marche ed Emilia Romagna, dobbiamo aprire una trattativa con Ntv”.



Precedente L'ospedale non è a norma Ispezione choc dei vigili Successivo Villa Potenza, il nuovo ponte intitolato a San Giovanni Paolo II