Jesi, 25enne aggredita e rapinata: quattro denunce, una donna tra i balordi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Jesi (Ancona), 11 giugno 2015 – Giovane badante rumena aggredita e picchiata da quattro pregiudicati tra cui un suo connazionale e una donna: incastrati dalle telecamere appena entrare in funzione nella zona di Porta Valle.

Brutale aggressione in una tranquilla domenica pomeriggio, intorno alle 15, in via Giacomo Acqua. Vittima una 25enne rumena residente a Jesi, è stata aggredita e picchiata alla testa da tre uomini e una donna i quali poi l’avrebbero derubata della borsa, del cellulare e di tutti gli oggetti d’oro che indossava, per poi fuggire a piedi nelle vie circostanti. Il bottino si aggira attorno ai 1.200 euro.

La ragazza dopo essere stata soccorsa da alcuni passanti è stata portata al pronto soccorso di Jesi e dimessa con 10 giorni di prognosi per le ferite alla testa e per alcune escoriazioni riportate. Grazie alle telecamere recentemente installate dal Comune i carabinieri della Stazione di Jesi, guidati dal luogotenente Fiorello Rossi, sono riusciti a individuare e denunciare i quattro aggressori, tutti pregiudicati: M.S., foggiano di anni 29, operaio, M.G., casertano 20enne disoccupato, – M.A., donna 27enne di origini foggiane, e B.S., rumeno di 45 anni, disoccupato. I quattro dovranno rispondere di rapina in concorso e lesioni personali aggravate. La refurtiva non è stata ancora recuperata.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Innovazione, i 'magnifici 7' Coopstartup Successivo Ascoli, riapre dopo venti anni il centro sportivo a Colle San Marco