Jesi, assalto notturno al deposito dei bus

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Jesi (Ancona), 23 ottobre 2015 – Due nuovi raid ladreschi a Jesi: un colpo messo a segno e uno fallito per via dell’allarme: i malviventi si intrufolano nell’autorimessa della Sacsa e fuggono a bordo di un Fiat Doblò con poco più di un centinaio di euro e alcuni biglietti del trasporto pubblico regionale. Un assalto a colpi di mazza nella zona industriale in via dell’Industria (di fronte al centro docens Zipa), nella notte tra mercoledì e giovedì.

Forzata la porta sul retro probabilmente con un piede di porco si sono diretti all’interno dell’autorimessa spaccando la cassaforte a muro metallica all’interno della quale però non c’era nulla. Raggiunti gli uffici a suon di mazzate (strumento trovato nella stessa autorimessa) hanno spaccato arredi e in particolare gli armadietti dove gli autisti custodiscono i borselli da lavoro. Racimolate poche decine di euro, massimo duecento alcuni biglietti hanno aperto il Fiat doblò aziendale, di appena sei anni di vita, parcheggiato all’interno dell’autorimessa e si son dileguati.

Quasi certamente la refurtiva, soprattutto l’auto e i biglietti a tariffazione chilometrica saranno utilizzati per altri colpi, magari per camuffarsi tra i passeggeri. Ad accorgersi del furto uno dei dipendenti arrivato all’autorimessa poco dopo le sei. Sul posto anche la Polizia scientifica per cercare eventuali tracce dei malviventi.

Attorno a mezzanotte e mezzo il tentato colpo alla cooperativa di pulizie «Csg Facility» in via Pasquinelli, appena duecento metri in linea d’aria dall’autorimessa Sacsa. Hanno forzato la centralina del cancello. Sono riusciti ad aprire collegando i fili elettrici e poi hanno asportato una finestra del magazzino, smontandola. Ma l’allarme li ha messi in fuga. Forse l’obiettivo erano i furgoni all’interno del magazzino oppure la merce. Su questo secondo episodio indagano i carabinieri della compagnia di Jesi. 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Vigile del fuoco trovato morto in strada Successivo Il cartone degli studenti di Morrovalle conquista l’Expo