Jesi, urta un ciclista col furgone. Poi scende e lo prende a pugni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Jesi (Ancona), 8 aprile 2016 – Urta un ciclista con lo specchietto del furgoncino, scende gli corre dietro, lo prende a sputi e a pugni colpendolo anche più volte con la pompa della bicicletta.

E’ accaduto a un ciclista di 70 anni, ieri mattina in via Erbarella in mezzo alla strada. Era da poco passato mezzogiorno quando il conducente di un furgoncino, un cinquantenne del posto, transitava all’altezza del bar a metà «bretella».

Poco prima il furgoncino avrebbe urtato, con lo specchietto retrovisore il ciclista il quale a sua volta gli avrebbe urlato di fare attenzione.

Ma questo avrebbe mandato su tutte le furie il conducente del furgoncino che, di scatto, ha parcheggiato il mezzo, rincorso il piedi il ciclista pensionato, per poi buttarlo giù dalla sella della bicicletta contro una siepe, insultarlo e prenderlo a pugni.

Non contento gli avrebbe sputato addosso, per poi prelevare la pompa dalla canna della bici e colpirlo più volte alla testa. Alcuni passanti, automobilisti e avventori del bar attoniti sono accorsi a difendere il ciclista.

Mentre alcuni di loro allertavano i carabinieri e il 118, il conducente del furgoncino si è dileguato.

Sul posto i carabinieri mentre il 70enne veniva medicato dai sanitari, fortunatamente le sue condizioni non sarebbero gravi.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Macerata, sbanda e la sua Bmw finisce in bilico sopra a un muretto Successivo Porto Sant'Elpidio, controlli a raffica Un furto, foglio di via per tre lucciole