Kouko-Fioretti: la Maceratese stende il Pontedera

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Maceratese 2

Pontedera 1

MACERATESE: Fiore; Imparato, Lasicki, Faisca, Karkalis; D’Anna (27’ st Alimi), Carotti (39’ st Sarr), Buonaiuto (14’ st Fissore); Fioretti, Kouko. A disp. Di Vincenzo, Clemente, Altobelli, Djibo, Orlando, Belkaid, Cesca, De Angelis, Massei. All. Bucchi

PONTEDERA: Cardelli; Gemignani A., Videtta, Risaliti (21’ st Cannoni), Vettori, Polvani, Disanto, Della Latta, Scappini, Gemignani D (32’ st Gioè); Cesaretti (14’ Gavoci), Disanto. A disp. Citti, Curti, Della Corte, Sane, Secondo, Supino. All. Indiani.

Arbitro: Nicoletti di Catanzaro

Reti: 29’ Kouko, 44’ Fioretti, 48’ st (rig.) Scappini

Macerata, 4 ottobre 2015 – Nel primo tempo la Maceratese costruisce la vittoria e nella ripresa i biancorossi controllano la reazione ospite, anche se gli uomini di Bucchi hanno la possibilità di allungare il passo in contropiede. Alla fine tre punti meritati per la Maceratese, attesa tra una settimana dal derby con l’Ancona.

Un primo tempo in cui non c’è stata praticamente storia con la Maceratese a menare le danze e il Pontedera che si è fatto vedere solo a tratti dalle parti di Fioretti. La squadra di Bucchi parte subito con il piede sull’acceleratore e i padroni di casa spingono rendendosi pericolosi con Kouko (5’) che colpisce il palo esterno, poi Fioretti (9’) il cui tiro termina sul fondo. Al 29’ angolo per la Maceratese con Kouko che sale più in alto di tutti e di testa insacca. Il raddoppio al 44’ con Carotti, che mette Fioretti nelle condizioni di battere a rete, scatta male la trappola del fuorigioco e l’attaccante si trova davanti al portiere scavalcato dal pallonetto.

Nella ripresa il Pontedera cerca di rimettersi in carreggiata, i toscani spingono, ma non creano grossi grattacapi a Forte, che neutralizza senza problemi un paio di conclusioni. Allora Bucchi inserisce Fissore per chiudere ogni spazio agli avversari e in una bella azione Kouko (17’) di testa cerca di sorprendere il portiere sul primo palo, ma la conclusione si perde sul fondo per un soffio. La Maceratese ci riprova su angolo con Lasicki, ma finisce sul fondo il colpo di testa del difensore. Al 32’ la Maceratese ha un’occasionissima, il contropiede non si perfeziona nonostante ci siano quattro biancorossi contro un giocatore toscano. Poco dopo il Pontedera si rende pericoloso con Disanto, il cui pallonetto termina sul fondo. Al 39’ Forte respinge col piede una conclusione ospite. Il Pontedera accorcia le distanze su rigore per fallo di Karkalis: dal dischetto Scappini segna e accorcia le distanze.

Lorenzo Monachesi

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Vis Pesaro nel baratro: travolta a Jesi Successivo Serie D, il Fano non si ferma più