Kouko show all’Helvia Recina, la Maceratese passeggia sul Rimini

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 6 febbraio 2010 – E’ una Maceratese a pieni giri che non accusa nemmeno il contraccolpo psicologico per aver fallito il calcio di rigore e alla fine conquista meritatamente i tre punti nel match contro il Rimini. I biancorossi hanno il pallino del gioco e la squadra non corre pericoli. Per il portiere Forte è stato un pomeriggio all’insegna della tranquillità in quanto l’unico tiro nello specchio arriva in zona Cesarini, mentre al 18’ il tiro di Di Molfetta si perde sul fondo sebbene di poco.

Ma andiamo con ordine. Al primo vero affondo la Maceratese può portarsi in vantaggio al 10’ su calcio di rigore assegnato per fallo di mano di Signorini sul cross di Karkalis. Dal dischetto Kouko calcia malamente e per il portiere Anacoura non ci sono difficoltà a bloccare la palla. Al 22’ Kouko prende palla e serve in corsa Colombi, il giocatore addomestica il pallone e calcia sul secondo palo. La Maceratese così si porta in vantaggio. Al 28’ è micidiale il contropiede della Maceratese con Kouko che entra in area e passa a Buonaiuto sul secondo palo e per l’estermo d’attacco biancorosso è un gioco da ragazzi insaccare. Kouko, protagonista della prima parte, è determinante ancora una volta quando al 37’ l’attaccante danza in area con la palla in area: interviene in modo falloso Signorini che mette giù l’attaccante. È rigore e stavolta Kouko insacca in modo imparabile.

Nella ripresa il Rimini prova a riaprire la partita, ma non è facile trovare il varco dove affondare il colpo perché la Maceratese è abile a chiudere ogni varco e a ripartire. Come, per esempio, al 27’ quando Kouko serve un buon pallone in area a D’Anna la cui conclusione è bloccata dal portiere. La partita è saldamente in mano alla squadra di Bucchi che si assicura i tre punti senza problemi.

TABELLINO

Maceratese (4-4-2): Forte; Imparato, Fissore (25’ st Altobelli), Faisca, karkalis; D’Anna (29’ st Potenza), Giuffrida, Foglia, Buonaiuto; Colombi, Kouko (34’ st Talamo). A disp. Fiacara, Clemente, Sabato, Altobelli, Alimi, Cerrai, Togni, Carotti, Orlando, Massei. All. Bucchi.

Rimini (4-3-3): Anacoura; Pedrelli, Signorini, Martinelli, Varutti; Torelli, Esposito (24’ st Sapucci), Carcuro (12’ st Albertini); Bariti, Leonetti, Di Molfetta. A disp. Ferrari, Todisco, Marin, Kumih, Polidori, Lasicki. All. Acori.

Arbitro: Rossi di Rovigo

Reti: 22’ Colombi, 28’ Buonaiuto, 37’ rig. Kouko,

Note – presenti 1.300 spettatori circa di cui mille paganti. Ammoniti: Carcuro, Signorini, Fissore, Torelli, Kouko

Macerata

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Whirlpool, niente cassa integrazione Successivo Ascoli e Latina si dividono la posta, guarda le foto