La 1° B della scuola media Nuti ha vinto "Una pioggia di scatti"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 16 maggio 2015 - Proclamati questa mattina nella Sala Consiliare del Comune di Fano i  vincitori del concorso  “Una pioggia di scatti”, iniziativa promossa da Hauraton Italia in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Fano e ideata da Segni e Suoni con l’obiettivo di promuovere consapevolezza e prudenza tra i più giovani. Oltre 100 gli scatti raccolti (FOTO)

I partecipanti avevano il compito di fotografare i sistemi di drenaggio stradale, di cui proprio Hauraton è azienda produttrice, leader nel mondo, nelle pose più improbabili e creative, condividendo poi gli scatti sull’apposita pagina Facebook. Eccoli dunque i vincitori: terzo premio all’Istituto “Giovanni Padalino” con uno scatto dal titolo “Per una cucina più ordinata e asciutta” realizzato dagli alunni della classe 1°E Rebecca Tonucci, Jemilia Pedini, Riccardo Campanelli, Nicola Bellon e Lorenzo Elias Brunaccioni. Al secondo posto l’Istituto Gandiglio, grazie alla foto di Elena Tanoni (classe 3°I) “La canaletta nel canaletto”. In cima al podio “Wash car…naturale”, fotografia realizzata dall’alunno Maurenzi della classe I°B dell’Istituto “Matteo Nuti”. I riconoscimenti comprendevano un premio in denaro (100, 200 e 300 euro) per gli istituti partecipanti per l’acquisto di materiali scolastici e ulteriori premi individuali per gli autori delle foto vincitrici.

Questa mattina nella sala consiliare del Comune, alla presenza del sindaco di Fano Massimo Seri, del collega di Rastatt Hans Jürgen Pütsch, Toni Principi direttore generale di Hauraton Italia ha spiegato che “con questa iniziativa abbiamo voluto invitare i ragazzi a guardare la strada con occhi diversi. Lo abbiamo fatto non solo per celebrare i 30 anni dal gemellaggio Fano Rastatt, città della nostra azienda madre, ma anche e soprattutto per aiutarli a comprendere l’importanza di una rete viaria amica, sicura per tutti”. 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Tutti insieme senza barriere per la "Camminata con Don Orione" Successivo Colpo pistola in caserma, morto Cc