La Cicloturistica di Pasqua, da Gabicce Mare alla città ducale

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Urbino, 30 marzo 2016 – Sono arrivati da Gabicce Mare in sella alle loro mountain bike e con le telecamere GoPro ben posizionate sul casco risalendo per il Pincio, scivolando in piazza Rinascimento fino a piazza Duca Federico per un momento di ristoro. Questa mattina circa 110 ciclisti, prevalentemente belgi e tedeschi, hanno partecipato alla 36ª edizione della Cicloturistica di Pasqua, una sette giorni alla scoperta del territorio “Marchignolo”.

La loro vacanza sportiva è iniziata il 26 marzo e ogni giorno l’organizzazione, curata da Letizia Vincenzetti responsabile marketing dell’Associazione degli Albergatori di Gabicce Mare, ha realizzato un tour con le più interessanti località: «Proponiamo luoghi dal forte impatto storico e architettonico, dove i partecipanti si fermano per una pausa e una veloce visita, per poi fare rientro a Gabicce Mare».

Un’iniziativa ben inglobata nel nuovo piano di marketing territoriale della Città di Urbino, dove è sempre più presente il turismo sportivo. Ad accogliere i corridori Maria Francesca Crespini, assessore al marketing territoriale: «Un’iniziativa che permette di vedere la città, anche se non si tratta di una visita approfondita, offre comunque la possibilità di ammirare, filmare e fotografare i nostri luoghi e i nostri paesaggi».

La Cicloturistica di Pasqua da Gabicce Mare a Urbino

Prima di approdare nella città ducale il percorso si è snodato tra le varie frazioni, come Castel Cavallino e Pieve di Cagna per una lunghezza complessiva di circa 85 chilometri. La Cicloturistica Internazionale di Gabicce Mare si concluderà venerdì 1 aprile, alla scoperta della Provincia bella.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ascoli, si impicca in un casolare ma prima pensa a salvare i cani Successivo Banche, fonti, forse tempi lunghi su Npl