La città scende in piazza contro la crisi, centinaia in corteo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli Piceno, 27 aprile 2015 – Centinaia di lavoratori (foto) manifestano nel centro storico di Ascoli Piceno per protestare contro gli effetti della crisi industriale e occupazionale del territorio provinciale, che ha provocato almeno 25mila licenziamenti negli ultimi 5 anni.

Il corteo, indetto da tutte le sigle sindacali, ha sfilato per le vie della città, portandosi da piazza Arringo fino a piazza del Popolo. Vi partecipano i leader sindacali locali, il sindaco Guido Castelli, i parlamentari ascolani, il vescovo Giovanni D’Ercole e molti altri esponenti della società civile e del mondo dell’associazionismo.

Con loro centinaia di operai delle fabbriche del territorio che hanno cessato l’attività produttiva o stanno per farlo, a cominciare da Prysmian ed Haemonetics. La manifestazione, che vede anche la presenza di alcuni gruppi di Casapound, si mantiene pacifica e senza incidenti.

Fonte Agi



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Controlli dei carabinieri In due finiscono nei guai Successivo Ascoli, 500 fiaccole in centro per difendere i posti di lavoro