La classifica dei migliori ospedali nelle Marche

ospedale

IL BORGHIGIANO IL BLOG DI FABRIANO E DELLE MARCHE – La classifica dei migliori ospedali nelle Marche: Macerata al top per angioplastica, cura ai tumori e numero di parti, Civitanova ha ottimi indicatori per la cura dell’infarto. A dirlo è il portale “Dove e come mi curo”, dove sono inseriti i dati di oltre 1.300 strutture sanitarie pubbliche e private e che vanta un comitato scientifico composto da accademici dell’università Cattolica. Sono state elaborate delle statistiche sugli ospedali, in base ad una serie di indicatori, scelti da una commissione di esperti. Nelle Marche sono state considerate 46 strutture ospedaliere (13 case di cura, 2 istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, 26 presidi ospedalieri a gestione diretta e cinque aziende ospedaliere), di queste ci sono ospedali al vertice entro il 30 per cento dei migliori a livello nazionale, con una struttura per tutte le malattie oggetto di indagine. Sono quattro gli ospedali sopra la media per l’insufficienza cardiaca e cinque per il tumore al colon. Nella classifica dei migliori a livello nazionale, l’ospedale Mazzoni di Ascoli, è terzo in Italia per le cure in caso di frattura al collo del femore, sia per gli indicatori di mortalità a 30 giorni (indice 4,07) ed intervento tempestivo entro le 48 ore, secondo quanto previsto dagli standard internazionali (indice 88,93); quarto in Italia per indicatori relativi all’infarto del miocardio l’ospedale San Salvatore di Pesaro.
Ecco le migliori strutture in per le Marche, interrogando il portale, nell’elenco ci sono solo le strutture “al top” per tutti gli indicatori considerati, per ogni aspetto inerente la gestione di un certo problema di salute.
Per quanto riguarda la nascita sono stati considerati il volume di parti (standard di almeno mille secondo l’accordo Stato-Regioni) e la proporzione di parti cesarei. Il miglior ospedale per il numero appropriato di cesarei è l’ospedale “Principe di Piemonte” di Senigallia (19,93 sul miglior valore del 20,27), mentre per il numero di parti ci sono il Salesi di Ancona (2.128), e l’ospedale di Macerata (1.266).
Per i problemi cardiovascolari, Civitanova (6,29) è l’ospedale con meno casi per quanto riguarda la mortalità entro 30 giorni per pazienti senza angioplastica coronarica percutanea. Seguono il Profili di Fabriano (6,41) e il Santa Croce di Fano (7,54). I migliori ospedali che trattano pazienti con angioplastica coronarica entro 48 ore dal ricovero sono il Lancisi di Ancona ed il San Salvatore di Pesaro. Tra i pazienti trattati con angioplastica, a 30 giorni dal ricovero, la mortalità è più bassa all’ospedale di Macerata (1,24), segue il San Salvatore di Pesaro (1,7). Per l’insufficienza cardiaca i posti migliori dove curarsi sono l’Umberto I di Ancona (6,02), il Lancisi di Ancona (6,08), l’ospedale di Fossombrone (6,83), e l’ospedale di Camerino (7,66). Per l’ictus l’unica struttura promossa è il presidio ospedaliero Umberto I di Ancona.
Per la cura dei tumori, per il cancro al colon le strutture migliori sono l’Umberto I di Ancona (143 volume di ricoveri per intervento; 1,29 mortalità a 30 giorni dall’intervento), il San Salvatore di Pesaro (108 volume di ricoveri per intervento; 2,27 mortalità a 30 giorni dall’intervento), l’ospedale di Macerata (83 volume di ricoveri per intervento; 2,4 mortalità a 30 giorni dall’intervento), l’ospedale Principe di Piemonte di Senigallia (51 volume di ricoveri per intervento; 2,26 mortalità a 30 giorni dall’intervento). Per i tumori al retto, la parte terminale dell’intestino, i primi tre ospedali per volume di interventi, sono gli stessi del tumore al colon. Per il tumore al polmone, la struttura con il più alto numero di interventi è l’Umberto I.
Per il settore delle ossa ed articolazioni, l’intervento di artroscopia al ginocchio vede nell’ordine tra le strutture più virtuose gli ospedali di Pesaro, Macerata e Sassocorvaro.

Notizia riferita da Monia Orazi – Cronache Maceratesi –

Leggi anche www.cronachemaceratesi.it/2016/04/26/dove-curarsi-nelle-marche-la-classifica-degli-ospedali-al-top/799912/

credit foto by bergamo.virgilio.it

Precedente Ancona, bimbo di 5 anni gioca sui binari: salvato dalla Polfer all'arrivo del treno Successivo Bimbo di 5 anni gioca sui binari: salvato dalla Polfer all'arrivo del treno