La filosofia di Peppa Pig e Candy Candy al festival #Oppureridi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Tolentino (Macerata), 22 agosto 2015 – #Oppureridi, la Popsophia dell’Umorismo arriva al Castello della Rancia di Tolentino dal 28 al 30 agosto. Tra le novità del festival la rassegna Cartoon, che promette di spiazzare ancora una volta presentando sul palco il binomio apparentemente impossibile tra filosofia e cartoni animati.

«I cartoni animati arrivano a Popsophia – ha dichiarato la direttrice artistica Lucrezia Ercoli – non come semplice forma di intrattenimento televisivo, ma in quanto portatori di una vera e propria visione del mondo. Sono una delle forme educative più potenti nella società contemporanea».

Sabato 29 agosto alle 17 la filosofa Monia Andreani intervistata da Salvatore Patriarca presenterà le sue ricerche su “La filosofia di Peppa Pig”. Il cartone per bambini che ha avuto uno straordinario successo mondiale nasce infatti da premesse che coinvolgono la filosofia, la pedagogia e l’antropologia, rivelando contenuti sorprendenti anche per un pubblico adulto. La Andreani, che ha voluto raccogliere la sfida di un accostamento improbabile quanto originale, presenterà in anteprima al pubblico di Tolentino la sua pubblicazione sul maialino rosa più amato dal pubblico infantile. Un personaggio, quello di Peppa Pig, che non ha mancato di far discutere a livello internazionale. Risalgono proprio a questo gennaio infatti le misure cautelari che hanno comportato la censura di Peppa Pig in svariati testi scolastici perché ritenuta offensiva nei confronti di alcuni gruppi religiosi.

Alle 17 di domenica 30 agosto l’appuntamento sarà invece dedicato a “La filosofia di Candy Candy”. L’artista Lidia Bachis affronterà il mondo delle relazioni umane, dei valori etici e storici veicolati da uno dei cartoni più amati degli anni ’80, che proprio quest’anno compie 40 anni. La Bachis ha voluto celebrare il personaggio di Candy con un lavoro intenso e personale, culminato nella pubblicazione del saggio “Candy Candy, l’eroina di una generazione” (Edizioni Ultra). Arte, narrazione e filosofia si intrecceranno per un momento di nostalgia e di riflessione intorno alle appassionanti vicende dell’orfanella francese. L’ingresso agli appuntamenti è libero. Per informazioni www.popsophia.it

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Neonato rischia di morire. La mamma lo salva grazie a una telefonata al 118 Successivo Ubriaco finisce in un fosso, l’auto prende fuoco: salvato in extremis