La foto dell’autovelox spopola sul web, ma viene rimossa

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Montecassiano (Macerata), 4 ottobre 2015 – Rimossa la foto che aveva conquistato più clic nel concorso fotografico del Comune di Montecassiano. «Nel giorno della chiusura del concorso – racconta Paride Paolorossi, l’autore della foto (non più) vincitrice –, è scomparsa nel nulla. Lo scatto ritraeva un autovelox posizionato sul rettilineo di Vallecascia. Il tema del concorso era una foto rappresentativa dell’estate maceratese e ho pensato bene all’autovelox, che ha contrassegnato l’estate del nostro Comune a tutti gli effetti. L’autovelox è stato usato in maniera indiscriminata.

Proprio in questi giorni stanno arrivando nelle case dei concittadini una raffica di multe». E la protesta in paese esplode anche sui social network, in particolare sul gruppo Facebook ‘Si de Montecascià se’. «La mia foto – prosegue Paolorossi – aveva ottenuto più di 2.700 clic. La seconda classificata, invece, che ora è passata automaticamente al primo posto, ne aveva conquistati meno di 2.200. L’esclusione della mia foto dal concorso è rimasta immotivata. Ora, il punto non è tanto la rimozione in sé, ma quando è stata effettuata. Infatti, se la foto non fosse stata ritenuta idonea al tema, avrebbe dovuto essere rimossa prima, e non solo nel giorno finale. Così i cittadini hanno sprecato il loro voto».

Da parte sua, il Comune replica con le proprie motivazioni: «Quella foto di Paolorossi – specifica il sindaco di Montecassiano, Leonardo Catena – rappresentava una sorta di burla con il sapore di polemica. È stata esclusa perché era fuori tema. Partecipare con una foto di papa Francesco o della guerra in Africa sarebbe stato lo stesso. Il concorso è stato bandito perché l’amministrazione voleva valorizzare le numerose iniziative dell’estate di carattere sociale, culturale, religioso e popolare in genere. C’è stata la Traviata, che ha visto un’affluenza di pubblico oltre ogni aspettativa, ci sono stati gli spettacoli sociali, tanto per fare qualche esempio. Non abbiamo rimosso prima la foto perché altrimenti sarebbe sembrata una censura. Queste polemiche non posso che lasciarmi di stucco. La politica si occupa di questioni serie, non di queste sciocchezze».

 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

I commenti sono chiusi.