La Lube fa i bagagli, scatta il trasloco; il Comune pronto al taglio del nastro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 8 gennaio 2015 – Non ha problemi di superstizione la giunta comunale di Civitanova che ha deciso di inaugurare il nuovo palazzetto niente meno che di venerdì. La data X, se non ci saranno modifiche in extremis, è il 16 gennaio e sarà una festa che organizzerà l’amministrazione comunale per la città e che quindi non coinvolgerà direttamente la Lube Volley che nel nuovo impianto giocherà la prima partita il 27 gennaio e sarà quella un’altra occasione per celebrare il trasloco dei campioni d’Italia dal Fontescodella sulla costa. Martedì 13 gennaio la Lube, di rientro dalla Final four di Coppa Italia, sosterrà il suo primo allenamento nel nuovo palasport di Civitanova.

Dopo il successo dell’Epifania contro il Latina, la squadra è tornata ieri sera a sudare al Fontescodella di Macerata e qui terrà oggi altre due sedute preparatorie in vista della semifinale di sabato a Bologna contro Modena. Il fine settimana e l’inizio della prossima serviranno, quindi, agli addetti ai lavori della società biancorossa per il trasferimento del tartan tricolore, degli uffici, di infermeria e attrezzature nella struttura civitanovese. Occorrerà qualche giorno in più forse per riallestire completamente la sala pesi. A livello logistico, comunque, il trasloco dovrebbe procurare pochi disagi, proprio grazie alla parentesi bolognese di Coppa Italia. E a breve verrà lanciata dal club anche la campagna abbonamenti relativa alla seconda parte della stagione. L’esordio ufficiale della Lube sul nuovo impianto è confermato per il 27 gennaio, in Champions League, contro il Fenerbahce Istanbul.

E così, la gara di martedì con Latina è stata l’ultima pagina scritta dai campioni d’Italia a Macerata. «A tutte le persone che ci hanno seguito in queste 25 stagioni sportive al Fontescodella voglio semplicemente dire grazie – dice la presidente della Lube Volley, Simona Sileoni –. Grazie a chi ha allenato, a chi ha giocato, a chi ha tifato, a chi ha organizzato, a chi ci ha sponsorizzato, a chi ci ha permesso tutto ciò, restando al nostro fianco qualsiasi fosse il proprio ruolo. Non dimenticheremo mai tutte le avventure e le emozioni vissute nell’impianto maceratese. Saranno come un tatuaggio da portare sulla pelle e da riguardare sempre come un piacevole ricordo, nonché come un bagaglio di esperienza da tenere con noi per proseguire il nostro cammino vincente». Infine, la presidente Simona Sileoni conclude con un invito rivolto a tutti i sostenitori maceratesi: «E’ stato un viaggio che, ci auguriamo, possiate condividere con noi nel nuovo impianto, a Civitanova, per ottenere ancora insieme tanti successi».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Strage di Parigi: "La città è terrorizzata" Successivo Porto a secco, riunione d’emergenza ma i pescatori si infuriano: che nausea le chiacchiere