La normalità che fa scalpore

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Ancona, 7 settembre 2014 – Ciò che è successo giovedì in consiglio comunale è la cosa più naturale e scontata che ci sia, eppure così straordinaria per Ancona: si è parlato dei problemi di Portonovo e di idee per il rilancio di quella perla naturale che fortunatamente abbiamo, non a stagione iniziata, come il pessimo cerimoniale del Comune ci ha ormai abituato, ma alla fine dell’estate, proprio per arrivare pronti alla prossima. Davvero clamoroso.

Perché un concetto che dalle parti di palazzo del Popolo devono tenere bene a mente è che ciò che abbiamo per grazia ricevuta può non essere eterno se continuiamo a improvvisare senza nemmeno avere la coscienza di quale biglietto da visita può essere la baia per aprirci porte, turistiche e non, che nemmeno immaginiamo. In consiglio, grazie alla partecipazione di operatori, associazioni e singoli cittadini, sono state raccolte tante idee e proposte: ora occorre fare sintesi cercando la strada migliore per la vera valorizzazione di Portonovo, magari lasciando da parte vecchie ruggini e tradizionali paure del nuovo.

Infine, dopo la clamorosa svolta del consiglio comunale, ce ne aspettiamo un’altra: un bando di gestione della baia che non sia annuale, ma che dia la possibilità a chi lo vince di investire a lungo respiro. Altra cosa scontata, eppure così straordinaria dalle parti di Portonovo.



Precedente Esplosione di musica e colori in centro per Vita Vita Successivo Ripieghiamo sul turismo